Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

La dichiarazione del Presidente dell’UPI, Lorenzo Ria, all’indomani dell’incontro con il Governo, che avrebbe dovuto aprire il confronto sul Documento di Programmazione Economica e Finanziaria.

La dichiarazione del Presidente dell’UPI, Lorenzo Ria, all’indomani dell’incontro con il Governo, che avrebbe dovuto aprire il confronto sul Documento di Programmazione Economica e Finanziaria.

"L’incontro di ieri si è rivelato una farsa, con il Governo pronto a sfoderare tabelle sullo stato di crisi del Paese, e Comuni, Province e Regioni esclusi dalla possibilità di interloquire, perché convocati senza aver ricevuto nemmeno un’ora prima il testo della proposta".Questo il commento del Presidente dell’Unione delle Province d''Italia, Lorenzo Ria, all’indomani dell’incontro con il Governo, che avrebbe dovuto aprire il confronto sul Documento di Programmazione Economica e Finanziaria."E’ sbagliato il metodo - prosegue Ria - perché taglia fuori le istituzioni locali da ogni possibilità di concorrere positivamente e in modo convinto al processo di risanamento del Paese. Oltretutto, questo metodo non è coerente con il ruolo e la funzione che la Costituzione riconosce alle autonomie locali. Ma è sbagliato anche il merito, perché il governo ci ha detto che farà tagli per 5.5 milioni di euro. Non ha chiarito, però, su chi ricadranno e in quale misura. Non ha risposto a nessuna delle proposte presentate dalle istituzioni locali un mese fa, in Conferenza Unificata, in merito alle priorità degli investimenti essenziali per lo sviluppo del Paese e ai criteri da introdurre per assicurare il rispetto del patto di stabilità."
(16-07-2003)

Barbara  Perluigi
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione