Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

I risultati della ricerca dell’UPI

I risultati della ricerca dell’UPI

Le Province italiane programmano e investono nella promozione dello sport; lavorano in collaborazione con le altre istituzioni, con le scuole e le associazioni; realizzano iniziative e manifestazioni dirette alla diffusione della pratica sportiva tra i giovani e per la promozione sociale dello sport; attivano, attraverso eventi e manifestazioni, momenti di socializzazione sul territorio.

Il quadro emerge dalla ricercaLe Province e lo sport: una indagine sul territorio” realizzata dall’Unione delle Province d’Italia in occasione della 1° Conferenza Nazionale delle Province sullo sport, che ha aperto i lavori ieri, a Torino, e che si concluderà oggi con l’intervento del Sottosegretario Pescante, promossa dall’UPI  per aprire un confronto con il mondo sportivo, dal Coni agli Enti di promozione sportiva, e con le altre istituzioni interessate, Governo, Regioni e Comuni.


Secondo i dati della ricerca, raccolti attraverso questionari cui ha risposto il 73% delle Province italiane, il 77% delle Province nel 2003 ha destinato dai 200.000 ai 400.000 euro del proprio bilancio per attività rivolte alla promozione dello sport. La crescente attenzione alla promozione delle sport come strumento di educazione culturale, è confermata dal dato che fissa al 100% il numero delle palestre scolastiche provinciali utilizzate in orario extrascolastico, e dalle risposte delle amministrazioni riguardo alle attività di promozione della pratica motoria sul territorio.  Il 55% delle Province, infatti, ha promosso iniziative di stimolo all’intervento da parte dei privati nella promozione sociale dello sport. Il 99%  delle Province, ha attivato interventi a sostegno di eventi, il 93% ha assegnato contributi alle associazioni, l’86% ha organizzato manifestazioni sportive, il 64% ha concesso sponsorizzazioni, il 62% ha avviato campagne promozionali, il 37% si è occupata di sostenere le federazioni e un altro 37% ha dedicato risorse a sostegno di atleti e testimonial.
 

“E’ un quadro - commenta il Vicepresidente dell’Upi, Forte Clo – che mostra come, nonostante la ristrettezza delle risorse a disposizione, le Province siano riuscite a dare vita a sistemi sportivi locali in grado di promuovere l’aggregazione sociale sul territorio e lo sviluppo, l’educazione e l’approccio corretto dei bambini e dei giovani alla pratica sportiva. L’obiettivo è di riuscire ad assicurare a tutti una sana educazione allo sport, attivando una seria politica di programmazione che permetta di utilizzare al meglio le poche risorse economiche riservate al settore, senza disperderle inutilmente in contributi a pioggia, e costruendo reti di coordinamento di tutti i soggetti interessati, dalle scuole, ai Comuni, alle Associazioni sportive, agli enti di promozione sportiva. Siamo convinti che, utilizzando questo metodo, sia possibile favorire una corretta cultura della pratica sportiva tra i più giovani, che non punti all’aspetto puramente agonistico dell’attività, ma ne evidenzi l’aspetto socio-educativo di aggregazione e socializzazione che lo sport può assumere, soprattutto per i più giovani”.


(17-02-2004)

Barbara  Perluigi
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione