Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

Anci e Upi: "Un dibattito scandaloso"

Anci e Upi: "Un dibattito scandaloso"

L'Anci e l'Upi ritengono che "il dibattito sulle riforme costituzionali a cui stiamo assistendo presso il Senato della Repubblica è semplicemente scandaloso, poiché non considera in alcun modo la dimensione costituzionale che i Comuni, le Province e le Città metropolitane hanno assunto con la riforma del titolo V, parte II, della Costituzione".

I presidenti dell'Anci e dell'Upi, Leonardo Domenici e Lorenzo Ria, affermano in una dichiarazione congiunta che "gli enti locali sono del tutto assenti dal dibattito istituzionale delle forze politiche di maggioranza e di opposizione e la discussione sul Senato federale diviene, così, solo una lotta di potere tra il Parlamento e le Regioni".

Anci e Upi annunciano che "i comuni e le province non resteranno inerti e presenteranno unitariamente proposte di merito sulle riforme costituzionali".

Domenici e Ria, ricordano che Anci, Upi, Uncem e Lega delle autonomie locali, proprio su queste tematiche, hanno convocato a Rimini, in occasione del Salone Euro-PA, il 24 marzo, gli Stati generali delle Autonomie locali, che riuniscono gli organismi direttivi di tutte le associazioni delle istituzioni locali.

"Dopo gli Stati generali di Rimini - avvertono - richiederemo unitariamente un incontro ai Presidenti di Camera e Senato e a tutti i gruppi parlamentari per aprire un vero confronto sul ruolo costituzionale delle Autonomie locali".

Anci ed Upi ribadiscono infine l'opportunità di insediare subito la Bicameralina integrata con i rappresentati delle autonomie territoriali e di concentrare in questo contesto il dibattito sulle riforme costituzionali".

Roma, 10 marzo 2004
(11-03-2004)

Redazione Upi
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione