Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

Finanziaria inaccettabile e inapplicabile. Così si blocca il paese.

Finanziaria inaccettabile e inapplicabile. Così si blocca il paese.

                              COMUNICATO STAMPA

                      PRESIDENTI E ASSESSORI PROVINCE
             FINANZIARIA INACCETTABILE E INAPPLICABILE. COSI' SI BLOCCA IL PAESE


Inaccettabile la proposta del tetto ai pagamenti delle spese di investimenti che consiste, nei fatti in un taglio di 1,5 miliardi di euro (già per il 2005) agli interventi infrastrutturali delle Province”

L’Assemblea dei Presidenti delle Province riunita a Roma, questa mattina, ha  approvato un ordine del giorno con il quale si ribadisce anche come il tetto produrrebbe “il blocco di tutte le possibilità di investimento legate alla viabilità, alle scuole, alle reti tecnologiche, colpendo così le prospettive di sviluppo dei territori e le attività dei sistemi di piccole e medie imprese che operano in questi settori, minando altresì il sostegno ai piccoli comuni

Per le Province inoltre è inapplicabile la proposta del Governo perché richiederebbe il blocco di tutti gli impegni di pagamento -  anche quelli finanziati da trasferimenti europei, statali e regionali – già assunti con gli affidamenti delle gare, esponendo, fra l’altro, le Province ad un esteso e inaccettabile contenzioso legale con il sistema imprenditoriale.
 
Nell’ordine del giorno, infine, i presidenti di Provincia chiedono al Parlamento di modificare, secondo criteri di ragionevolezza e di attenzione allo sviluppo, le misure di blocco delle capacità di intervento sugli investimenti degli Enti locali, secondo gli emendamenti presentati dall’UPI  improntati ad un senso di responsabilità e coerenti con i vincoli del patto europeo di stabilità e crescita.

 

Roma, 14 Ottobre 2004

(14-10-2004)

Redazione Upi
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione