Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

Melilli: “Le Province italiane sono il laboratorio del Paese”

Melilli: “Le Province italiane sono il laboratorio del Paese”

Le politiche di sviluppo della competitività del Paese devono essere fortemente legate alle realtà locali, o si traducono in interventi inefficaci e inattuabili. Lo hanno detto oggi al Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, i rappresentanti dell’Unione delle province d’Italia,  nell’incontro al Quirinale che il Capo dello Stato ha concesso ad una delegazione di Presidenti, Assessori e Consiglieri Provinciali, guidati dal Presidente dell’Upi, Fabio Melilli.
“Siamo – ha detto Melilli nel suo saluto al Presidente Ciampi - il vero laboratorio dello sviluppo del Paese: un laboratorio che spesso opera in silenzio, senza grandi pubblicità, senza alzare troppo la voce e lasciando spazio a tutti gli attori coinvolti, che siano le altre istituzioni locali o le loro forze economiche e sociali. Questo perché crediamo fermamente che il recupero della competitività italiana passi dalla capacità di dare vita a solidi sistemi di sviluppo locale, capaci, grazie alla collaborazione tra Regioni, Province e Comuni, di sostenere il tessuto imprenditoriale con gli strumenti necessari ad affrontare la sfida dell’Europa e dei mercati internazionali.”
Melilli ha quindi sottolineato la necessità di coinvolgere le Province nella definizione dei provvedimenti a favore dell’imprenditoria: “Il Governo in questi giorni si appresta a varare un provvedimento sulla competitività del Paese – ha detto al Presidente Ciampi - Noi riteniamo che, qualunque intervento teso ad assicurare al Paese le capacità di competere, e di vincere la sfida dei mercati internazionali, non possa che essere fondato su politiche decentrate, che assegnino un ruolo da protagonista ai sistemi locali e ai nostri territori. A chiedercelo sono gli stessi imprenditori italiani, che, lamentando la mancanza delle infrastrutture, piccole e grandi, ribadiscono la necessità di un sostegno mirato e puntuale nelle nostre realtà.”
Il Presidente Melilli ha voluto toccare anche il tema del rilancio del Mezzogiorno: “Non dimentichiamo il nostro Mezzogiorno – ha detto - Qui lo Stato ha il dovere di essere ancora presente, di assicurare un sostegno, con interventi aggiuntivi e mirati, che permetta di restare al passo e di riprendere la strada dello sviluppo con più ricerca, più tecnologia, più sostegno alle imprese virtuose. D’altronde non vi è altro modo: se il Mezzogiorno resta indietro, l’Italia non può sperare in una ripresa”.
Melilli ha poi concluso il suo discorso ricordando il grande impegno che il Capo dello Stato ha sempre mostrato a difesa della centralità delle comunità locali e dei territori “ Nel nostro lavoro – ha detto - ci conforta avere la certezza che la più alta espressione della Repubblica e della unità del Paese sia comunque al nostro fianco e non manchi mai di riservarci attenzione e sostegno”.


In allegato il testo del discorso pronunciato dal Presidente Melilli
(31-01-2005)

Barbara  Perluigi

Documenti
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione