Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

Presentato in Provincia il progetto formativo di sostengo all’export . Torchio: “Sostenere le nostre imprese all’estero”

Presentato in Provincia il progetto formativo di sostengo all’export . Torchio: “Sostenere le nostre imprese all’estero”

Presnetato , presso la Sala Consiglio della Provincia di Cremona, il corso di formazione rivolto all’internazionalizzazione delle imprese cremonesi sui mercati esteri nella filiera agroalimentare , agrimeccanica e zootecnica, in particolar modo verso i Paesi dell’Est (oltre a Cina, Russia, Area Meda).
Il progetto, a sostegno dell’economia locale, è stato promosso e cofinanziato dalla Provincia e dalla Camera di Commercio di Cremona, dall’Istituto nazionale per il Commercio Estero e dalla Regione Lombardia, nell’ambito dell’Accordo di Programma sottoscritto dal Ministero delle Attività Produttive e la Regione Lombardia.
L’iniziativa, di cui l’ICE ha curato e realizzato i contenuti formativi e didattici del corso, è rivolta alle  piccole e medie imprese della filiera agro-alimentare, agri-meccanica e zootecnia, con l’obiettivo di permettere di acquisire tutte quelle conoscenze e competenze necessarie per operare con efficacia in un mercato sempre più globale.
Il corso, destinato ad imprenditori, dirigenti e quadri d’azienda, prevede inizialmente una fase d’aula di circa tre mesi ed una successiva di due mesi, dove verrà realizzato un business plan relativamente ad un mercato di sbocco precedentemente individuato dalle aziende. La terza fase, di altri due mesi, verterà sull’elaborazione di tematiche economiche-commerciali tra cui opportunità di business, aspetti normativi, fiscali ed amministrativi, tecniche di negoziazione.  Nell’ultima fase, quella maggiormente operativa, sono previste visite nei paese oggetto degli studi ed organizzazione di incontri d’affari con la collaborazione degli uffici ICE nei paesi prescelti.
“Lo sviluppo integrato e sostenibile del territorio e la sempre maggiore concorrenza internazionale, impone di ricorre sempre più a strumenti quali innovazione, formazione e ricerca” - ha precisato il presidente della Provincia, on. Giuseppe Torchio - “Per questo stiamo attivando tutte le possibili iniziative, in accordo sinergico con le realtà istituzionali, categorie economiche ed imprenditori, per facilitare la competizione delle nostre aziende sul mercato globale. Questo si coniuga alla notizia positiva che va ad identificare Reindustria quale Agenzia Territoriale d’Area provinciale, grazie alla sintesi e alle sinergie attivate tra sfera pubblica e privata, mondo economico ed Associazioni di categoria. Noi non possiamo, infatti, assistere all’involuzione economica dovuta alla congiuntura attuale che ingessa l’economia locale, che vede il nostro territorio penultimo in Lombardia per l’export. Per far fronte a questo, per esempio, abbiamo attuato il Progetto Mediterraneo, con la presenza di più soggetti istituzionali pubblici e privati, dedicato alla cooperazione per lo sviluppo sostenibile del settore agroalimentare nel bacino del Mediterraneo oltre al censimento delle imprese della filiera agroalimentare, agrimeccanica e zootecnica del nostro territorio.
“Per questi motivi  - ha continuato il Presidente Torchio  - abbiamo avviato un progetto formativo di estrema importanza per la provincia, che vede coinvolti soggetti istituzionali di assoluto rilievo nel panorama economico italiano. Va rilevato, inoltre, come questa iniziativa pilota sia la seconda in assoluto attivata in Italia, grazie anche alla collaborazione diretta con l’ICE. Le nostre imprese stanno risentendo della negativa congiuntura attuale, in un’epoca economica post-industriale contraddistinta da una fase di transizione da un mercato chiuso ad uno libero e globalizzato, ma con regole che, se non saranno rispettate da tutti, danneggeranno soprattutto le nostre piccole e medie imprese. Si tratta quindi di sostenere, anche con azioni formative, gli imprenditori, elaborando per ogni impresa progetti mirati all’export. Ciò va a completare il disegno di sviluppo sostenibile che abbiamo ipotizzato per il nostro territorio, integrando il sistema-impresa cremonese con quello europeo ed internazionale, evitando i riflessi negativi dei dumpings socio-economici ed alimentando, invece, i possibili partenariati, in grado di portare benefici per il mercato globale stesso. Un agire che ricalca le linee guida del nostro “Patto per lo Sviluppo”.
Il Presidente della Camera di Commercio di Cremona ha precisato come: “vi sia l’esigenza di un’azione integrata di formazione e di affiancamento alle aziende per poter loro consentire di affacciarsi in modo sempre più adeguato sui mercati esteri. I dati, oggi parlano chiaro: nell’ultimo anno si sono importate merci per un valore di oltre 2.160 milioni di euro ed esportate per 1.537 mil/eur con una piccola contrazione rispetto all’anno precedente. L’attuale contesto economico è caratterizzato da continui mutamenti che, se da un lato portano alla creazione di sempre nuove opportunità, dall’altro possono costituire un ostacolo operativo se non ci si muove sui mercati esteri con la necessaria competenza e con le opportune conoscenze delle relative procedure e normative che li governano”.
Nel dibattito, a sostegno del progetto presentato e a supporto dello strumento della formazione per le PMI quale leva per la crescita economica, sono intervenuti, tra gli altri, il Consigliere regionale e Presidente di Artigiancassa, Gianni Rossoni, il Sen. Lamberto Grillotti, il segretario della UIL Cremona, Mino Grossi.
Sono poi intervenuti, coordinati dall’Assessore Provinciale, Agostino Savoldi, per le relative parti tecniche e di settore il dr. Giampaolo Chiappini Carpena, direttore sede regionale per la Lombardia e Coordinamento Nord Italia dell’ICE, il dr. Giorgio Gandellini, project manager dell’iniziativa ed il dr. Angelo Marioni, responsabile dei rapporti internazionali della Direzione Generale Formazione, Istruzione e Lavoro della Regione Lombardia.

 
(16-03-2005)

Ufficio Stampa Cremona
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione