Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

“No all’esclusione delle Province dalle politiche per il rilancio del turismo”

“No all’esclusione delle Province dalle politiche per il rilancio del turismo”

Escludere Province e Comuni dai luoghi di decisone delle politiche di rilancio del turismo vuol dire fare fallire qualunque tentativo di ripresa della competitività in un settore che, rappresentando il 12% del Pil Nazionale, si configura come testa di serie nelle strategie di sviluppo economico del Paese. L’allarme è stato lanciato dagli Assessori Provinciali al Turismo che, a conclusione dei lavori dell’Assemblea generale che li ha visti riuniti oggi a Roma, hanno votato all’unanimità un ordine del giorno, che riafferma la necessità di considerare lo sviluppo dei territori quale volano della ripresa del Paese. Pur riconoscendo, infatti la necessità di assicurare una politica nazionale di indirizzo per la promozione turistica italiana, che tracci le linee strategiche necessarie ad armonizzare a livello nazionale tutti gli interventi regionali, le Province contestano la scelta operata dal Governo nel decreto sulla competitività, di escludere le Autonomie locali dalla riorganizzazione della politica turistica italiana. Il testo, infatti, prevede l’istituzione del “Comitato nazionale per il turismo”, per il coordinamento delle politiche turistiche nazionali, composto esclusivamente da rappresentanti del Governo, delle Regioni e delle Associazioni di categoria. A questo si aggiunge la conseguente trasformazione dell’ENIT nell’Agenzia nazionale del Turismo, sottoposta a indirizzo e vigilanza del Ministero per le attività produttive, che lascia fuori Province e Comuni sia dall’organizzazione che dagli organi della stessa struttura, pur prevedendo che alle entrate dell’Agenzia contribuiscano anche le amministrazioni locali.
“Una condizione che non possiamo accettare - ha detto Angelo Villani, Presidente della Provincia di Salerno e Responsabile Upi per il settore – perché non può esistere una efficace politica per il turismo, se è separata dalla programmazione dello sviluppo locale che parte dalle Province. La nuova Costituzione – ha sottolineato Villani – ci assegna infatti oltre alle funzioni sul turismo, tutta una serie di altre competenze che fanno da naturale complemento al settore: penso all’urbanistica, alla pianificazione territoriale, alla manutenzione delle strade e delle infrastrutture, alla tutela dell’ambiente, alla gestione del patrimonio culturale, alla promozione dei territori. Possiamo quindi muoverci all’interno di un quadro armonico e globale – ha concluso – per costruire politiche di rilancio del turismo italiano complete, coerenti e radicate sul territorio”.
“Restituire il ruolo che la legge assegna alle Province servirà sicuramente a fare un salto di qualità al Sistema Turistico Locale – ha detto il Presidente della Provincia di Cagliari Sandro Balletto, viceresponsabile Upi – Saranno opportuni appositi incontri politici con i responsabile del Governo e del Parlamento, per restituire all’Ente locale di coordinamento quel ruolo che è connaturato alla struttura stessa dell’Amministrazione provinciale. Il sistema centralistico mal si concilia con la volontà e la voglia di decentramento e di efficienza espressa dai cittadini- ha poi sottolineato Balletto - Portare le scelte vicino ai bisogni degli operatori e dei cittadini-utenti consentirà a molte zone del sud di sviluppare in modo ottimale quelle decisioni indispensabili per la crescita armonica dei territori”.
Gli Assessori hanno quindi chiesto la immediata modifica decreto legge, con la previsione che anche il Presidente dell’ANCI e il Presidente dell’UPI, o loro delegati, entrino a far parte del Comitato nazionale per il turismo e la trasformazione dell’ENIT in un’Agenzia nazionale del Turismo in cui siano rappresentati tutti i livelli istituzionali, Regioni, Province, Comuni oltre alle Associazioni di categoria.

(03-05-2005)

Barbara  Perluigi
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione