Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News

Definiti i bandi per i distretti della pelle, cuoio e calzature di Tolentino e del Fermano-Maceratese

Definiti i bandi per i distretti della pelle, cuoio e calzature di Tolentino e del Fermano-Maceratese

La Regione Marche e le Province di Ascoli Piceno e Macerata hanno definito i bandi che assegneranno oltre 2 milioni di euro per il rilancio dei distretti della pelle, cuoio e calzature di Tolentino e del Fermano-Maceratese.

Nei giorni scorsi si sono concluse le consultazioni fra i tre Enti e la Giunta regionale ha deliberato le modalità operative.

I bandi saranno pubblicati dalle Province dopo l’estate.

Gli interventi dovranno essere realizzati entro dicembre 2006 e interessano principalmente le piccole e medie imprese dei due distretti. I fondi disponibili sono quelli del Programma operativo nazionale Obiettivo 3, che lo Stato ha assegnato alle Marche.

“Il ministero del Lavoro e la Regione - ricorda l’assessore regionale al lavoro Ugo Ascoli - hanno sottoscritto un protocollo per sperimentare, nelle Marche, progetti formativi di qualità, rivolti alle imprese che evidenziano segnali di debolezza sul mercato, a seguito di crisi settoriali e locali. I settori individuati sono stati quelli delle pelli, cuoio e calzature dei distretti di Tolentino e del Fermano-Maceratese. Gli interventi puntano a favorire il passaggio generazionale, i processi di ristrutturazione aziendale, le innovazioni, l’integrazione dei lavoratori immigrati, l’identità territoriale, la formazione dei titolari delle aziende e dei giovani tecnici. Un pacchetto coordinato di iniziative, che riteniamo sia idoneo a rilanciare l'economia dei territori interessati”.

I bandi che saranno pubblicati sono sette: cinque riguardano il distretto Fermano-Maceratese, due quello di Tolentino e saranno gestiti dalle rispettive Amministrazioni provinciali.

Le agevolazioni per il ricambio generazionale (i titolari delle aziende devono aver compiuto 55 anni, quelli subentranti un’età inferiore a 40 anni) saranno utilizzate nella formazione e nella consulenza aziendale. Quelle per le ristrutturazioni aziendali sosterranno la riqualificazione dei lavoratori in cassa integrazione, le consulenze e l’avvio di nuove attività. Anche l’innovazione aziendale sarà stimolata con la formazione dei dipendenti e dei titolari, e con consulenze. L’integrazione dei lavoratori immigrati verrà favorita formando gli interessati e le persone che dovranno guidare il loro inserimento sociale.

 
(02-08-2005)

Alessandro Feliziani
CERCA


AGENDA
UPI FORMAZIONE: SEMINARIO DI STUDI
ven 21 set 2018 9.30-16.30
Viale Silvani, 6 Sala Formazioni, Bologna
Fabbisogni, organici, piani occupazionali e modalita’ di assunzione.Un quadro normativo e interpretativo sempre piu’complesso: quali soluzioni? Il nuovo ccnl funzioni locali: lo stato dell’arte
Seminario di Studio "Progettare l'Europa - Infoday sulle fonti di finanziamentoe la metodologia di progettazione
mar 25 set 2018
25 settembre 2018 ore 9.30 - 13.00 /14.00 - 16.30 Sala formazione Upi, Viale Silvani 6 - Bologna
CONVEGNO - Due anni di novità in materia di contratti pubblici, tra concorrenza e anticorruzione
mer 03 ott 2018
MERCOLEDÌ 3 OTTOBRE 2018 ORE 9.30-13.30 MEF - Museo Enzo Ferrari Sala Convention, via Paolo Ferrari 85, Modena
Due anni di novità in materia di contratti pubblici tra concorrenza e anticorruzione
mer 03 ott 2018 9.30 - 13.30
MEF - Museo Enzo Ferrari Sala Convention, via Paolo Ferrari 85, Modena
CONVEGNO UPI EMILIA-ROMAGNA EVENTO IN CORSO DI ACCREDITAMENTO PRESSO L’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI MODENA

UPI Social Network


Dowload Documentazione