Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

Antonelli: "Piena collaborazione dell'Upi"

Antonelli: "Piena collaborazione dell'Upi"

Piena collaborazione dell'Upi al progetto di invio su rete internet dei dati contabili delle Province alla Corte dei Conti.

Lo ha detto il Direttore Generale dell'Upi, Piero Antonelli, intervenendo alla presentazione del nuovo sistema di trasmissione telematica dei dati contabili degli enti locali realizzato dalla Corte dei conti.

Antonelli, in rappresentanza dell’UPI, ha ricordato il pieno sostegno dell’Associazione al progetto sin dalla fase della sua prima elaborazione, ritenendolo innovativo, sia rispetto alle Province che rispetto alla stessa Associazione rappresentativa a livello nazionale. "L’UPI - ha detto Antonelli - riconferma l’impegno a collaborare con la magistratura contabile per la messa a regime del progetto, tenendo conto dei tempi estremamente ristretti previsti per la sua attuazione". Antonelli ha, anche, rappresentato "l’esigenza che i dati contabili acquisiti dalla Corte possano essere oggetto di trasmissione all’UPI e di elaborazione successiva in una logica di piena collaborazione fra la Corte dei conti e le Associazioni nazionali degli enti locali".

Il Presidente della Corte dei conti, prof. Francesco Staderini, nel suo intervento ha sottolineato il carattere informale e di lavoro dell’incontro, che ha lo scopo di verificare l’azione finora svolta per l’attuazione della recente normativa che ha introdotto l’obbligo per gli enti locali di inviare per via telematica alla Corte i loro rendiconti e altra documentazione contabile. Dopo la legge – n. 289 del 2002, art. 28 – che ha apportato questa apprezzabile innovazione e le disposizioni di attuazione adottate con decreto del Ministro dell’interno di concerto con quello dell’economia nel giugno del 2004, la Corte ha messo a punto, d’intesa con il Ministero dell’interno e le Associazioni degli enti locali, il protocollo finanziario; si è dotata dei necessari supporti tecnici ed ha definito analiticamente modalità operative e calendario per l’invio, a partire dal prossimo ottobre, dopo una breve fase di sperimentazione. .


Nel concludere il Presidente ha  sottolineato come l’incontro si inquadri nel modo aperto e collaborativo con il quale la Corte è intenzionata a espletare il nuovo ruolo di controllo e garanzia nei confronti degli enti locali che l’ordinamento le ha assegnato, “collaborazione, innanzitutto, con quelle Amministrazioni centrali che, per antica tradizione e più recenti interventi legislativi, svolgono anch’esse, con riconosciuta legittimazione costituzionale, attribuzioni nella materia. Ma collaborazione, soprattutto, con le stesse Amministrazioni controllate e le loro associazioni rappresentative, perché siamo perfettamente convinti di dovere rispettare, nell’esercizio delle nostre funzioni, i principi costituzionali di autonomia e sussidiarietà”. Da ultimo, Staderini ha dato notizia della costituzione di gruppo di lavoro misto con ANCI e UPI per approfondire, anche con l’aiuto di esperti, i temi più delicati, fonte di possibili frizioni nei rapporti con gli enti  locali, ed elaborare linee di azione condivise attraverso le quali la Corte possa espletare la sua funzione di controllo e garanzia se del caso anche anticipando, in via sperimentale, auspicabili interventi legislativi ad integrazione di quanto già prevede in proposito la legge 131.

(22-09-2005)

Barbara  Perluigi
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione