Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

Il parere di Andrea De Maria, responsabile UPI per la finanza locale

Il parere di Andrea De Maria, responsabile UPI per la finanza locale

La  sentenza  n. 417 della Corte Costituzionale che dichiara illegittimo il decreto  del  Governo  di luglio 2004, cosiddetto “taglia spese”, in quanto “inammissibile  ingerenza nella gestione della spesa degli Enti”,  conferma le critiche allora espresse dal sistema delle Autonomie locali. Si  apre  a  questo  punto  un  tema  rilevantissimo che riguarda la Legge finanziaria  2006, che si caratterizza per la medesima filosofia di tagli e tetti  alla  spesa, decisi centralmente  senza tenere conto degli equilibri fra istituzioni, definiti nel vigente titolo V della Costituzione. L’Unione   Province   d’Italia  ha  da  tempo  proposto  un  meccanismo  di partecipazione  agli  obiettivi  del patto di stabilità da parte di Comuni, Province  e  Regioni  basato  sul  meccanismo dei saldi, che riconoscerebbe
l’autonomia degli Enti locali, pur nella condivisione di obiettivi generali di risanamento della finanza pubblica. È  ora  più  che mai urgente che si svolga l’incontro fra Governo, Regioni, Autonomie  locali,  sulla finanziaria 2006, che le Regioni, l’Anci, l’Upi e
l’Uncem richiedono da tempo, senza aver ricevuto ancora risposte concrete.                                                        
(15-11-2005)

Redazione Upi
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione