Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

Comunicato Stampa su legge finanziaria 2007

Comunicato Stampa su legge finanziaria 2007

li, 03 nov. 2006

 

COMUNICATO STAMPA

 

Insistere nella pervicace volontà di indebolire, fino a mortificarlo, il ruolo degli EE. LL. significa non comprendere quello che sta avvenendo a Napoli e in altre realtà del Paese, e quali sono gli interventi necessari per risanare quei tessuti sociali e rafforzare la presenza delle Istituzioni.

In presenza della moltiplicazione di organismi vari (Consorzi, ATO, Agenzie, Associazioni ecc.) che assorbono ingenti somme di denaro pubblico e che sfuggono ad ogni forma di controllo democratico, continuare ad indicare negli EE. LL. e nelle Province in particolare, il luogo degli sprechi e della cattiva gestione delle risorse pubbliche, è fuorviante e politicamente scorretto.

Noi pensavamo che quella sulla Legge Finanziaria 2007 poteva rappresentare l’occasione per correggere errori del passato che hanno penalizzato profondamente le Autonomie Locali e provare, invece, a rilanciarne la presenza nel territorio potenziando, nel contempo, democrazia e partecipazione popolare. Nulla di tutto ciò.

Se il Governo dovesse proseguire, come pare, nella determinazione di ridimensionare pesantemente il trasferimento di risorse alle Province e di non stralciare dal Disegno di Legge sulla Finanziaria tutta la parte ordinamentale (artt. 76, 79 ecc.), prenderemmo atto di una decisione unilaterale grave, che sfugge volutamente al confronto e non tiene conto dell’articolazione complessiva dell’Ordinamento Democratico dello Stato.

Peccato! Anche le Autonomie Locali guardavano con fiducia e speranza a questo Governo…

Angelo Marotta
(03-11-2006)

Redazione Upi
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione