Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

"La fondazione antiusura è una esperienza straordinaria"

"La fondazione antiusura è una esperienza straordinaria"

“Questa esperienza straordinaria della fondazione Antiusura, istituita dalla Provincia di Potenza rappresenta la volontà di essere accanto alla società civile non in maniera sporadica, ma continuativa. E’ come un piccolo seme che ha prodotto i suoi frutti, come, in base ai dati, lo stesso Credito Etico”.
Così il Sottosegretario agli Interni, Ettore Rosato, ha commentato le inziative messe in cantiere dalla Provincia, durante la seduta straordinaria del Consiglio Provinciale, presieduto da Ignazio Petrone, riunitosi nel pomeriggio, per discutere di “Usura e cultura della  legalità”.
“La priorità dello Stato – ha continuato il Sottosegretario Rosato – è la battaglia per la legalità che può essere vinta solo quando ci sono le condizioni di una forte alleanza fra istituzioni e società, e in Basilicata questa intesa esiste. Se su questo territorio la criminalità non mette radici è perché qui ci abita la gente di Basilicata e perché le Forze dell’Ordine trovano la collaborazione della collettività e di questo, credo, dobbiate essere orgogliosi”.
 Per il Sottosegretario, infatti, il fenomeno dell’usura può essere contrastato solo c’è collaborazione: “se da una parte ci sono le Forze dell’ordine, la Prefettura e dall’altra gli enti locali e le associazioni. Un secondo pilastro – ha precisato - che qui in Basilicata è forte”.
Nel corso del  2006 sono state 218 le richieste di aiuto da parte dei cittadini alla Fondazione “Interesse uomo” istituita dalla Provincia nel 1999, di cui 101 le richieste di accesso al fondo antiusura e 117 quelle per il Credito Etico, il fondo di garanzia per il microcredito per lavoratori disagiati. Più di 100 le persone incontrate, 14 le garanzie concesse dal fondo antiusura per 152mile euro e solo sul Credito etico, 21 garanzie concesse per un totale di di 99mila e 500 euro. Questi i numeri del rapporto 2006 sulle attività di prevenzione e contrasto svolte dalla fondazione, illustrati durante la seduta da Don Marcello Cozzi, presidente della fondazione, “numeri – come ha precisato – che però non raccontano le tante storie di soprusi e umiliazioni subite dalle vittime di usura ed estorsioni”. “Noi non ci fermiamo – ha concluso Don Marcello Cozzi – di fronte al fatto che ci sono denunce, ma ci chiediamo il perché non ci sono e guardiamo ben oltre quella che può essere la punta dell’iceberg”.
A delineare invece il quadro generale della situazione a livello nazionale è stato il Commissario per il Coordinamento delle iniziative Antiracket e Antiusura, il Prefetto Raffaele Lauro . “Le vittime non si possono processare – ha detto il prefetto Lauro –né si possono fare discriminazioni fra quelle dell’usura e di estorsione. Questo deve capire lo Stato. Bisogna applicare le leggi – ha aggiunto –  prima di fare aggiornamenti o proporne di nuove e ciò comporta che tutti dobbiamo prima conoscerle”.
Nel corso dei lavori sono intervenuti i consiglieri Rosaria Vicino (Margherita) che ha ribadito la ''necessità di una maggiore attenzione nei confronti delle famiglie, spesso vittime dell'usura'' e in rappresentanza della Minoranza, Vincenzo Giuliano (Udc) che ha sottolineato la necessità di ''creare una finanza plurale e solidale, senza sostituirsi agli istituti di credito. In questo senso il fondo per il Credito Etico va rivisto''. A conclusione dei lavori il Presidente della Provincia, Sabino Altobello ha specificato come ''l'impegno della Provincia, già dimostrato con l'istituzione della fondazione, si è intensificato attraverso il Credito etico, un importante strumento diretto ai soggetti svantaggiati non bancabili, che si prefigge di rimanere un presidio stabile nel tempo e non una misura occasionale''. Ci siamo ritagliati così un ruolo importante - ha concluso - sostituendoci a quanti avrebbero dovuto fare e non l'hanno fatto. Se la Basilicata è una regione in cui ancora esiste una cultura della legalità è anche grazie all'impegno preventivo delle istituzioni''.


 
(30-01-2007)

ufficio stampa Provincia di Potenza
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione