Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

Vita: "Una carbon tax per la cultura"

Vita: "Una carbon tax per la cultura"

Si consolida il ruolo di Comuni, Province e Regioni quali protagonisti dello sviluppo locale attraverso gli investimenti in cultura e turismo. La valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale, integrata con le politiche legate alla riqualificazione dei centri storici e delle periferie, alla mobilità, alle infrastrutture e alla produzione culturale, costituisce oggi un fattore strategico per la competitività dei territori. Questi i temi principali di confronto alla IV Conferenza Nazionale degli Assessori alla Cultura e al Turismo (Bari 15-17 marzo 2007).
La Conferenza, che ha cadenza biennale, si aprirà il 15 marzo a Bari, con le relazioni dei presidenti degli enti promotori, alle quali seguiranno gli interventi del Vicepresidente del Consiglio Francesco Rutelli e del Presidente della Camera Fausto Bertinotti. Proseguirà con un programma fitto di incontri ed eventi che vedrà la partecipazione di oltre 120 esponenti di Governo, Istituzioni, Enti locali, imprese  e associazioni impegnati nelle diverse sessioni di lavoro per individuare i problemi, le soluzioni e le assunzioni di responsabilità per il comparto cultura e turismo. Porteranno il loro contributo al dibatto, tra gli altri, i Sottosegretari di Stato al Ministero per i Beni e le Attività Culturali Danielle Mazzonis e Elena Montecchi, il Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati Pietro Folena.
Al centro degli incontri ci saranno i temi di più stretta attualità del settore: dal problema delle risorse all’assetto dell’impresa culturale, dal patrimonio immateriale al turismo sostenibile, al rapporto giovani e cultura, alla cooperazione culturale decentrata nel Mediterraneo, alle politiche di rilancio del turismo del paese.  

“Il grande patrimonio di tradizioni culturali che il Paese possiede - ha sottolineato  l'Assessore alla cultura della Provincia di Roma, Vincenzo Vita, intervenendo alla presentazione dell'evento in rappresentanza dell'UPI - è una delle più importanti leve di sviluppo su cui fare affidamento per accompagnare la ripresa economica. Un patrimonio che ha bisogno di essere tutelato e valorizzato e per la cui protezione è necessaria una forte collaborazione tra tutte le istituzioni, e tra lo Stato e il Paese stesso: un sistema di governance che vede le Province impegnate in prima fila, alla ricerca di nuovi linguaggi che arricchiscano la programmazione di attività culturali organizzate in una logica di sistema e di distretti culturali”. Vita ha poi voluto lanciare la proposta di adottare "un prelievo minimo sugli utili di media forti come i grandi gestori di telefonia e quelli derivanti dalla vendita di spazi pubblicitari sulle reti televisive nazionali. Per le tv - ha spiegato Vita - possiamo ipotizzare un prelievo di circa lo 0,5% dei proventi pubblicitari, mentre per i gestori telefonici una percentuale inferiore. Questa e' una proposta passata in sordina
nell'ambito della discussione dell'ultima legge finanziaria, va dunque riproposta con piu' efficacia vista l'esiguita' delle risorse'.

 Momenti importanti delle giornate di Bari saranno,  la premiazione dei vincitori della IV Edizione del Premio Cultura di Gestione, iniziativa rivolta a diffondere le esperienze più innovative nella valorizzazione e gestione del patrimonio e delle attività culturali e nell’integrazione tra cultura, turismo e ambiente e l’assegnazione del Premio ANCI ‘Memorie e Musiche comuni’ finalizzato a valorizzare gli studi sulla cultura locale.
Durante la giornata di venerdì 17, sarà presentato il Patto per le Attività culturali di Spettacolo firmato recentemente dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, Regioni ed Enti Locali.
    


(16-02-2007)

Barbara  Perluigi
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione