Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

L’apprezzamento delle Province : rilancio dei centri per l’impiego delle Province

L’apprezzamento delle Province : rilancio dei centri per l’impiego delle Province

“Apprezziamo molto la scelta operata dal Ministro Damiano e confermata dalle Parti sociali, di puntare sullo sviluppo delle politiche pubbliche per l’occupazione, attraverso la valorizzazione e il potenziamento dei Centri per l’impiego gestiti dalle Province”. 
E’ il commento del Presidente dell’Upi, Fabio Melilli, sull’accordo per il welfare raggiunto dal Ministro del lavoro e dalle Pari sociali, nel quale si stabilisce la necessità di avviare un potenziamento dei servizi per l’impiego gestiti dalle Province, considerati nodo strategico per le politiche pubbliche attive del  lavoro. Con questo accordo – aggiunge il Presidente Melilli -  si avvia un percorso di riforma strutturale dello stato sociale italiano e si comincia a tutelare e a promuovere di più i ragazzi e le ragazze giovani che non hanno attualmente adeguate protezioni sociali. Si promuove finalmente anche in Italia quello stato sociale per il lavoro che caratterizza tutti i Paesi europei più evoluti”.
 “L’accordo – sottolinea l’assessore Donatella Massarelli, coordinatrice nazionale degli Assessori provinciali al lavoro dell’Upi – raccoglie molte delle richieste che come Upi avevamo presentato al Ministro Damiano.
Grazie alle modifiche previste al decreto 276 del 2003 i Centri per l’impiego delle Province diventeranno, senza ambiguità, gli operatori pubblici di riferimento del mercato del lavoro acquisendo, tra i propri compiti, anche la gestione dei futuri ammortizzatori sociali.
Tra gli interventi previsti dall’accordo – aggiunge l’assessore Massarelli – voglio sottolineare la previsione del miglioramento dell’efficienza dei Centri per l’impiego grazie al potenziamento e alla messa a rete dei sistemi informatici, lo snellimento delle procedure burocratiche e il miglioramento dei raccordi territoriali, con la promozione dell’ integrazione tra i Centri per l’impiego e la formazione professionale. Grande importanza poi assume per noi la definizione degli standard di qualità, che ci consentiranno di rendere adeguati i servizi offerti in ogni regione. Ci auguriamo che già dalle prossime settimane si possa iniziare a tradurre questo accordo in atti  e che si possa avviare la piena integrazione degli interventi di Regioni Province e Comuni, necessaria per gestire al meglio le politiche del lavoro e dare riposte ai cittadini e alle imprese”.

(27-07-2007)

Barbara  Perluigi
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione