Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

Provincia di Treviso: Reteventi cultura 2007

La Danza nei paesaggi urbani

Uno spettacolo itinerante attraverso Treviso, fatto di danza, corpi sinuosi e magiche coreografie realizzate da artisti internazionali: Compagnie Nicole Seiler (Svizzera), May Be Whatever (Malesia - USA), Simona Bertozzi (Italia), Guillem Mont de Palol (Spagna-Olanda). Questi gli ingredienti di “Danza Urbana”, manifestazione realizzata in collaborazione con la Provincia di Treviso e inserita nel cartellone di RetEventi Cultura 2007. Lo spettacolo, che coinvolge diverse città italiane, è previsto a Treviso per sabato 1 settebre con inizio alle ore 17.00. Le altre rappresentazioni sono: il 2 settembre a Venezia, il 4 settembre a San Lazzaro di Savena, il 5 settembre a Bologna, il 7 settembre ad Amandola e il 9 settembre a Ravenna.

 Piazza dei Signori, Loggia dei Cavalieri e le Pescherie saranno gli inediti palcoscenici che ospiteranno le 4 coreografie di “Danza Urbana”. Un’iniziativa di comprovato successo che vuole portare la danza a misurarsi con spazi urbani e situazioni inedite, adattandosi ad essi e modificandosi in base alle particolarità, ai limiti e ai vincoli architettonici. La "Danza Urbana" viene così interpretata in modo innovativo e ciò allo scopo di spingere la danza stessa a riflettere sul proprio modo di essere e di esprimersi, ma soprattutto a ripensarsi e a ripensare la propria relazione con il pubblico e il territorio. La danza ritenuta arte elitaria e relegata a un ruolo di contorno nelle programmazioni dei teatri, viene qui realizzata proponendola in luoghi non tradizionali dimostrando quanto questa forma espressiva dell'arte, tra le più antiche ed universali, sappia comunicare al di là di qualsiasi limite sociale e culturale, coinvolgendo anche nelle sue forme più innovative un vastissimo pubblico. Uno spettacolo che mira inoltre a dare visibilità all'attività di coreografi e di compagnie internazionali e valorizzare il patrimonio storico ed architettonico della città in una suggestiva scoperta dei linguaggi universali del corpo. Il progetto coinvolge diversi enti culturali nazionali e internazionali come Operaestate Festival Veneto, il Teatro Fondamenta Nuove Venezia, il Festival Danza Urbana Bologna, Amat Marche, e il Festival Ammutinamenti Ravenna.

“Un progetto, quello di Danza Urbana – commenta l’assessore provinciale ai Beni Culturali, Marzio Favero – che ci ha affascinato da subito, perché in modo innovativo propone il linguaggio dei corpi al di fuori dei contenitori tradizionali, ricostruendo il rapporto originario tra danza e comunità: all’aperto, come rito di incontro e socializzazione”.

“Il confronto tra gruppi internazionali – spiega il presidente della Provincia, Leonardo Muraro – rende ancora più interessante la proposta per il pubblico trevigiano e quello dei turisti, che possono ammirare uno splendido esempio di danza contemporanea all’interno delle suggestive location cittadine”.


 
(31-08-2007)

Ufficio stampa Provincia di Treviso
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione