Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

Programma Elisa: i progetti vincitori del bando

Infomobilità, servizi, catasto, fisco, lavoro e sicurezza

Infomobilita', qualita' dei servizi, catasto,fisco e lavoro e sicurezza sono i temi dei sei progetti selezionati destinati a oltre 30 milioni di cittadini. Centinaia gli enti locali coinvolti distribuiti su piu' di 13 regioni; 14,25 i milioni di euro finanziati, 18 mesi il tempo a disposizione perche' i progetti entrino in esercizio, questi i numeri e i contenuti del 'Programma Elisa' , voluto dal ministero degli Affari regionali, in attuazione della Legge Finanziaria 2007.
'I progetti vincitori - ha sottolineato il ministro Linda Lanzillotta nel corso di una conferenza stampa di presentazione - sono cofinanziati dagli enti locali che quindi si sentono responsabilizzati'.La scelta e' stata anche quella di non distribuire a pioggia i finanziamenti, ma di concentrarli su progetti piu' vasti che coinvolgessero una area grande di territorio. Per questo i Comuni che hanno partecipato al primo bando hanno dovuto aggregarsi in modo da raggiungere anche i 4 milioni di utenza. 'In questo modo - ha messo in evidenza il ministro - questi progetti possono essere impiegati anche in altre parti di territorio, sono generalizzabili'; ' abbiamo pensato a fare innovazione di sistema: e il sistema ha risposto bene, come hanno risposto positivamente le imprese che hanno collaborato alla messa a punto dei progetti e che saranno partner degli enti locali anche nella fase di realizzazione. Inoltre 'tutta la procedura e' avvenuta in modo digitale e non e' stato utilizzato nemmeno un foglio di carta'. Tra i progetti segnaliamo 'Wi Move - Mobilita' informata pubblica' che vede come capofila il Comune di Roma, ma che interessa un bacino d'utenza di 5,7 milioni di persone. Si punta a ridurre il traffico e l'inquinamento attraverso l'installazione di 300 access point in luoghi strategici (fermate bus, metro e incroci particolarmente affollati), collegati tra loro, per offrire una copertura mirata del territorio attraverso l'accesso gratuito e senza fili (wi-fi) alla rete. 'L'intento - ha spiegato Paolo Zocchi consigliere del ministro - e' di dare certezze al cittadino sui posti auto, sul traffico, sugli orari ecc.., ma anche di cambiare l'immagine della mobilità'. Inoltre c'e' il progetto 'Labor', capofila la Provincia di Torino ma con un bacino d'utenza di 26,7 milioni di cittadini), che punta a favorire la sicurezza sul lavoro attraverso l'integrazione di tutte le banche dati utili in tema di lavoro e la creazione del collocamento on line.

LA PRESENTAZIONE

AGGREGAZIONE PROPONENTI

 
(04-03-2008)

Ufficio Stampa Ministero delle Regioni
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione