Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Cultura, Turismo e Sport
| Condividi:

Il nuovo Consorzio Turistico dell’Area Pisana

Lo statuto del nuovo organismo è stato approvato dal consiglio provinciale e dalla Camera di Commercio di Pisa.

Ecco il nuovo Consorzio Turistico dell’Area Pisana. Lo statuto è stato approvato sia dal Consiglio Provinciale che dalla Giunta della Camera di Commercio. L’organismo, che succede al Consorzio “Pisa è”, presenta alcune novità significative. La prima è che si propone di favorire uno sviluppo “integrato e non competitivo” tra i vari enti locali , gli operatori e le loro organizzazioni “attraverso la predisposizione collettiva di programmi di attività”. La seconda è che alla società consortile possono partecipare direttamente le imprese alberghiere, extralberghiere, agrituristiche, quelle della ristorazione, i pubblici esercizi, nonché le aziende, le associazioni e le società di servizi che svolgono la loro attività istituzionale prevalentemente nel settore turistico, commerciale e artigianale (con particolare riferimento all’artigianato artistico). “Adesso abbiamo due Consorzi – commentano l’assessore provinciale al turismo Antonio Melani e il presidente della Camera di Commercio Pierfrancesco Pacini – quello di Volterra, che comprende anche imprese ed enti locali della Valdera, e questo di Pisa. E’ stato necessario prevedere tale organismo in questa nuova forma, in modo che possa essere maggiormente rispondente alle normative nazionali e regionali, consentendo la partecipazione anche alle realtà dell’artigianato, del commercio e dell’agriturismo. Ormai da anni proponiamo come strategia la promozione dell’intera filiera (dal turismo ai prodotti tipici, e così via) e quindi è giusto adeguare i relativi strumenti”. Tra i vari obiettivi del Consorzio, oltre all’incremento dei flussi turistici e la promozione dell’area pisana, sono da sottolineare la realizzazione di studi specifici dell’offerta soprattutto in rapporto alla qualità dei servizi presenti; la definizione di strategie operative di marketing; l’organizzazione di campagne promozionali e di commercializzazione; la diffusione di informazioni adeguate per facilitare l’accesso al credito turistico in collaborazione con le associazioni di categoria; la gestione di servizi informatici e telematici; la gestione di strutture per il turismo, comprese quelle per il turismo congressuale.
(29-01-2004)

Matteo  Pelliti
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione