Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Finanza e fiscalità locale
| Condividi:

Il bilancio della Provincia di Treviso

Rispettao il patto di stabilità e guadagnati 3.333.000 euro in interessi attivi

Il Conto Consuntivo 2007 si chiude con un avanzo di amministrazione di 13.862.690,01. Con il rendiconto della gestione 2007 l'Amministrazione dimostra di aver destinato ai servizi erogati ai cittadini ben oltre 69 milioni di euro di spesa corrente per le seguenti funzioni:

Funzioni svolte dalla Provincia
di servizio alla collettività
(cittadini e imprese) Anno 2007
La funzione di istruzione pubblica : € 20.820.221,13
Le funzioni relative alla cultura ed ai beni culturali: € 1.925.889,09
Le funzioni del settore turistico, sportivo e ricreativo : € 2.346.251,55
Le funzioni in campo dei trasporti: € 16.998.121,14
Le funzioni riguardanti la gestione del territorio (viabilità, urbanistica e programmazione territoriale): € 13.236.791,33
Le Funzioni nel campo della tutela ambientale (assistenza infanzia, handicappati e altri servizi sociali): € 6.628.868,59
Le funzioni nel settore del sociale: € 3.679.884,22
Le funzioni nel campo dello sviluppo economico (agricoltura, industria commercio e artigianato, mercato del lavoro): € 4.013.400,07
Totale € 69.649.427,12

Nello stesso tempo la Provincia, oltre a garantire i servizi alla collettività, ha destinato ben 21.317.496,90 euro alla realizzazione di nuovi investimenti innanzitutto finalizzati al sostegno:
• della viabilità, per euro 7.614.368,36;
• dell'edilizia scolastica, per euro 4.741.122,51;
• e della tutela ambientale, per euro 6.223.011,92.

Anche nel corso dell'anno 2007 la Provincia di Treviso grazie alle innovazioni apportate in materia di gestione finanziaria sia del passivo (si pensi all'impiego dei prodotti derivati strutturati per la gestione attiva del debito) che dell'attivo (si pensi alla redditività generata sulla liquidità/cassa dell'Ente) ha guadagnato circa euro 3.333.000,00 di interessi attivi e circa euro 545.000,00 di risparmio su interessi passivi pagati dall'ente sui finanziamenti accesi per realizzare opere pubbliche (strade e scuole).

"Con il Rendiconto della gestione 2007 l'Amministrazione dimostra di aver garantito l'elevato standard quali-quantitativo dei servizi erogati ai cittadini. L'Amministrazione è riuscita a fare tutto questo senza ricorrere, neanche per 1 centesimo di euro, all'attivazione di nuovo debito. Addirittura la stessa è riuscita a contenere le spese di gestione per autofinanziare investimenti per oltre euro 4.200.000,00. Una decisione importante nel 2007 è stata quella di liberarsi di 18 milioni di euro di mutui della Cassa Depositi e Prestiti al tasso del 6,5%, rinegoziati nel lontano 1996 addirittura al vecchio tasso del 9%, chiudendo finalmente una partita vecchia di decine di anni su opere concluse da tempo, sui cui l'Ente continuava a pagare l'ammortamento. Grazie alla tempestività dell'operazione, consentita dalla Finanziaria 2007, utilizzando l'impiego dell'avanzo di amministrazione, siamo riusciti, a costo zero per i cittadini, a non solo a ridurre un debito pesante perché con tassi fuori mercato, ma addirittura a risparmiare circa euro 3.000.000,00 all'anno di risorse correnti." Ha commentato il Presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro.

Nel relazionare, l'assessore al Bilancio, Noemi Zanette ha voluto fare alcune considerazioni riguardo il Patto di Stabilità e i Costi della Politica: "spesso si parla a sproposito e si generalizza riguardo ai costi della politica e ancor più spesso non si vogliono fare le dovute differenze. La Provincia di Treviso con il rendiconto del 2007 ha rispettato il Patto di stabilità e per questo viene considerata a Roma Ente virtuoso. Ma ad essere in regola con il Patto ad oggi non ci ha portato alcun beneficio concreto fatto salvo il rispetto della legge. I cittadini si meritano qualcosa di più, ossia quanto meno che arrivi il Federalismo fiscale per garantire quei bisogni improcrastinabili che la Provincia con le entrate proprie attuali non può coprire.
Ci tengo a sottolineare che la Provincia di Treviso dal 1998 ad oggi non ha avuto costi della politica. Infatti grazie ad una scelta precisa dell'Amministrazione, non per obbligo di legge, ma solo per la volontà di ‘fare', è stato deciso di cambiare metodo nell'approvvigionamento delle risorse e nel loro utilizzo. Questo ha portato nelle casse della Provincia ad oggi 14.628.610 euro di interessi attivi. Grazie alla capacità innovativa di costruire strumenti finanziari diversi da quelli tradizionali usati dalle precedenti amministrazioni e tutt'ora da altri Enti locali la Provincia è riuscita a risparmiare circa 12 milioni di euro di interessi passivi sui finanziamenti attivati per strade e scuole. Può tutto questo essere un esempio chiaro di come lavorando bene e con coscienza, anche a costo di sacrifici, si può arrivare ad azzerare i costi della politica garantendo i servizi e le opere ai cittadini?"

 
(20-06-2008)

Ufficio stampa Provincia di Treviso
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione