Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Finanza e fiscalità locale
| Condividi:

Provincia di Novara: il bilancio consuntivo 2007

Miglio: "Un bilancio sano e responsabile"

"Quello che porteremo all'attenzione del consiglio provinciale di lunedì è un bilancio sano e ineccepibile, come ha certificato anche la Corte dei Conti. E un bilancio che, pur nelle difficoltà generali della finanza pubblica che non sono estranee anche alla Provincia di Novara, ha garantito alcune fondamentali scelte politiche, ha permesso investimenti significativi in opere importanti, ha consentito una ordinata gestione dell'attività quotidiana, che non è fatta, naturalmente, solo della gestione della struttura dell'ente, ma, al contrario, soprattutto di interventi capillari e continui in settori di grande importanza come il lavoro, la formazione, il sostegno al turismo, la cultura, i servizi sociali, che rappresentano il cuore dell'impegno della Provincia".

L'assessore al bilancio della Provincia di Novara, Giacomo Miglio, sintetizza così gli aspetti essenziali del Conto Consuntivo 2007 discusso nella seduta del consiglio provinciale del 30 giugno a Palazzo Natta.

Eccone gli elementi fondamentali:

PATTO DI STABILITÀ (E NON SOLO): OBIETTIVI RAGGIUNTI La gestione del bilancio del 2007 è stata caratterizzata da diverse novità in materia di patto di stabilità interno, con disposizioni che, in sostanza, rendono più esigenti e stringenti i parametri dell'equilibrio tra entrate e uscite. E il risultato è, anche in questa occasione, positivo.Anche per il 2007 infatti la Provincia ha rispettato gli obiettivi, grazie ad un'attenta e costante azione di monitoraggio degli impegni e soprattutto dei pagamenti ed anche grazie ad una buona realizzazione delle previsioni degli incassi provenienti dalla Regione Piemonte.Ma, come evidenzia il Collegio dei revisori dei conti nella relazione che accompagna il conto consuntivo, gli obiettivi del patto di stabilità non sono gli unici obiettivi conseguiti.Infatti la sezione regionale Corte dei Conti ha esaminato (tra il maggio e il luglio del 2007) il bilancio della Provincia di Novara e non ha richiesto alcun provvedimento correttivo a garanzia della sana gestione finanziaria e contabile.Sempre i revisori dei conti certificano che per la prima volta negli ultimi anni, il risultato di gestione è stato sufficiente a garantire la copertura degli oneri finanziari.

LE ENTRATE: PROMESSE MANTENUTE DALLA REGIONE Il totale delle entrate correnti supera di poco i 71 milioni di euro. Il dato più significativo di questa parte del conto consuntivo è la crescita significativa rispetto al 2006 (circa + 10 milioni di euro) delle entrate per contributi e trasferimenti correnti. All'interno di questo aumento, va sottolineato come la quota di trasferimenti provenienti dallo Stato sia ormai esigua (per il 2007 poco più di 550.000 euro) mentre è in aumento la quota che proviene dalla Regione Piemonte. Questo dato certifica il mantenimento degli impegni da parte della Regione, che ha trasferito alla Provincia di Novara oltre 33 milioni di euro.

LA SPESA CORRENTE: GARANTITI SERVIZI IMPORTANTI Le voci più significative della spesa corrente sono costitute dalla spesa per il personale (302 dipendenti) che assomma al 19,5 % del totale, per l'acquisto di beni e la prestazione di servizi (60,9%), per trasferimenti (9,3 %) e per il pagamento di interessi passivi e oneri finanziari (7,5 %).È importante ricordare che la spesa corrente va a coprire una serie di servizi importanti che la Provincia di Novara rende ai cittadini. Servizi che anche nel corso del 2007 sono stati mantenuti a livelli di eccellenza. Basti pensare, anche per l'attualità che deriva dal momento particolarmente difficile per l'economia locale, ai circa 13 milioni di euro spesi per i servizi a sostegno del mercato del lavoro, per l'intervento sulle crisi aziendali e la ricollocazione dei lavoratori espulsi dal ciclo produttivo, per i programmi di sviluppo dell'economia locale, per l'orientamento professionale. O i circa 3 milioni di euro spesi per le manutenzioni delle strade e gli interventi che garantiscono il miglioramento della sicurezza stradale. O ancora il mezzo milione di euro speso per progetti educativi e di orientamento scolastico.L'ammontare complessivo della spesa è di poco meno di 64 milioni di euro

LA SPESA PER INVESTIMENTI: SCELTE RESPONSABILI Sul fronte della spesa per investimenti soprattutto per le opere pubbliche, si è provveduto a identificare gli interventi che, per stato della progettazione e delle procedure tecniche con certezza potevano essere avviati nel corso del 2007. L'amministrazione in carica ha effettuato negli anni scorsi investimenti per quasi 130 milioni di euro. Le maggiori difficoltà del 2007 hanno determinato un impegno di spesa in conto capitale di poco meno di 13 milioni di euro. Gli interventi più significativi sono stati : Per il settore del PATRIMONIO: l'acquisto dell'immobile di c.so Cavallotti per uffici € 2.623.000

Per l' EDILIZIA SCOLASTICA gli interventi nella scuole Bellini, Omar, Bonfantini Romagnano € 2.500.000

Per la VIABILITÀ le manutenzioni straordinarie, gli allargamenti, gli interventi sulla sicurezza € 5.700.000

Per l'AMBIENTE i contributi per fotovoltaico e solare, la realizzazione di isole ecologiche € 800.000

La differenza negli investimenti. riscontrata rispetto alle previsioni, è determinata dalla mancata conclusione, nel 2007, dell'iter amministrativo previsto per la sottoscrizione degli accordi di programma con la Regione Piemonte relativo ai settori viabilità per € 8.700.000 ed edilizia scolastica per e 2.790.000. Gli importi sono stati riportati sul bilancio 2008 , anno in cui si sono concluse le conferenze dei servizi relative.

 
(07-07-2008)

Ufficio Stampa Provincia di Novara
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione