Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Politiche sociali
| Condividi:

Provincia di Pistoia: nasce l'elenco provinciale degli assistenti familiari

A settembre l'avviso della Provincia per iscriversi

Firmato l'accordo "PROGETTO ASSISTENTI FAMILIARI IN CHIARO"  tra l'Assessorato al lavoro della Provincia e i Sindacati, Cgil, Cisl, Uil, Ugl, con l'obiettivo principale di fornire alle/ai lavoratrici/tori ed alle famiglie una sede pubblica per l'incontro fra domanda ed offerta di lavoro regolare nell'area dell'assistenza domiciliare, capace di favorire informazioni di qualità, accoglienza e comunicazione fra i diversi soggetti interessati, contribuendo in tal modo a realizzare un sistema trasparente e qualificato, e di perseguire le necessarie integrazioni tra servizi e strutture che a vario titolo si occupano delle problematiche del settore.
Hanno firmato l'Assessore provinciale al lavoro Giovanna Roccella, Gessica Beneforti Cgil, Marco Della Felice Cisl, Paolo Gai Uil e Giovanni Grossi Ugl.
Le parti convengono e firmano l'accordo, ritenendo che la scelta o la necessità della domiciliarità dei servizi di cura, imponga non più rinviabili azioni volte a promuovere e favorire la qualificazione del lavoro di assistenza, la formazione del personale, l'emersione del lavoro nero (troppo spesso presente in tali attività e troppo spesso preda, anche nel nostro territorio, di fenomeni di interposizione illecita di manodopera), la regolarità del rapporto di lavoro e servizi affidabili cui le famiglie si possano rivolgere in modo trasparente e sicuro per l'incrocio domanda-offerta.

Nell'ambito dell'accordo la Provincia di Pistoia, allo scopo di facilitare e sviluppare l'incontro tra domanda e offerta di lavoro qualificata e regolare e di agevolare le famiglie, i servizi e le/i lavoratrici/tori addetti alla cura, costituirà l'ELENCO PROVINCIALE DEGLI/DELLE ASSISTENTI FAMILIARI. L'elenco sarà strutturato in tre sezioni in relazione al possesso dei seguenti requisiti: qualifica professionale nel settore; esperienza lavorativa documentata nel settore; esperienza lavorativa non documentata nel settore.
Nell'elenco potranno iscriversi tutti coloro che intendono svolgere attività lavorativa nell'ambito dell'assistenza familiare, ma potranno essere avviati al lavoro solo coloro che sono in possesso dei requisiti previsti nel relativo avviso, parte integrante dell'accordo, che verrà pubblicato dalla Provincia nel mese di settembre.
Saranno fornite ulteriori specifiche notizie e approfondimenti in occasione della pubblicazione dell'avviso.
Inoltre la Provincia, promuoverà e finanzierà specifici percorsi formativi in merito all'acquisizione delle competenze riferite al ruolo professionale, nonché moduli specifici relativi alla sicurezza nei luoghi di lavoro compreso il rischio specifico dell'attività professionale, secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
I servizi di informazione alle/agli assistenti familiari saranno messi in atto in modo diffuso oltre che dai Centri per l'Impiego, anche dai Servizi Territoriali e dagli Sportelli Accoglienza dei Comuni e dei soggetti accreditati facenti parte, tramite convenzione, della rete Provinciale dei Servizi per il Lavoro (RETE IDOL), mentre la funzione di incrocio domanda-offerta di lavoro sarà di esclusiva competenza dei Centri per l' Impiego.
I firmatari promuoveranno una diffusione capillare dell'accordo, tramite la realizzazione di materiale informativo, attraverso i canali informativi, e direttamente con incontri specifici presso i Centri per l'Impiego per anziani e famiglie che assumono il ruolo di datori di lavoro, e, con lavoaratori/trici comprendendo nell'informazione anche le disposizioni di legge e del CCNL che regolano i rapporti di lavoro dei collaboratori familiari, nonché sulle specificità del profilo professionale.
Verrà fornita attraverso gli uffici competenti del sindacato una adeguata assistenza per la corretta gestione del rapporto di lavoro, in relazione a tale servizio potranno essere sottoscritti ulteriori specifici accordi per la gestione.
Al fine di informare il più possibile cittadini utenti e lavoratori, saranno coinvolte anche le associazioni degli immigrati e dell'associazionismo in genere, per integrarle positivamente nelle rete di relazione dei Centri per l' Impiego, Servizi Territoriali e Sportelli Accoglienza della rete Provinciale dei Servizi per il Lavoro.

 
(17-07-2008)

Ufficio stampa Provincia di Pistoia
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione