Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Spazio Europa Upi Tecla

Nasce la Confederazione Europea dei poteri locali intermedi

Pieroni, Upi "Non è ipotizzabile l'Ue senza l'apporto dei poteri locali"

Si è costituita ad Avignone la Confederazione Europea dei Poteri Locali Intermedi CEPLI, cui hanno aderito le associazioni nazionali di rappresentanza dei poteri intermedi di 11 Paese europei: Unione delle Province d'Italia (Italia); Deutscher Landkreis (Germania); Vereniging Van De Vlaamse Provincies (Belgio); Associazione delle Province Vallone (Belgio); Associazione Nazionale dei Comuni della Repubblica Bulgara (Bulgaria); Federazione Spagnola dei Comuni e delle Province (Spagna); Assemblea dei Dipartimenti Francesi (Francia); Unione delle Autorità Prefettoriali Greche (Grecia);Associazione nazionale dei Megye (Ungheria); Unione dei Powiats Polacchi (Polonia); Unione Nazionale dei Consigli dei Dipartimenti della Romania (Romania); ARCO LATINO (membro associato); PARTENALIA (membro associato).
L'Associazione, nata su proposta dell'UPI e dell' Associazione dei Dipartimenti Francesi, è stata ufficializzata nel corso del seminario "l ruolo dei poteri locali intermedi nelle strategie dell'Unione europea e l'Obiettivo di coesione territoriale", che si è svolto ad Avignone il 15 e 16 luglio nel quale l'UPI, è stata rappresentata dal Presidente della Provincia di Pisa e Presidente dell'Associazione Tecla, Andrea Pieroni, dal Presidente della Provincia di Cagliari, Graziano Milia e dal Direttore dello Spazio Europa UPI-Tecla, Mario Battello.

La confederazione è il primo esempio di rete europea di questa natura e si basa su ambizioni collettive forti:
- rappresentare le Province e i poteri locali intermedi a livello europeo;
- federare questi attori locali per uno scambio permanente di buone pratiche e politiche locali sperimentali;
- rafforzare la loro partecipazione nei programmi europei, come nella politica di coesione e nella nuova politica di cooperazione territoriale;
- creare un dialogo diretto, a livello europeo, con le istituzioni responsabili dei programmi e delle politiche territoriali, ma anche con le altre associazioni e le ONG europee che raggruppano i poteri locali;

Il Presidente della Provincia di Pisa, Andrea Pieroni ha sottolineato che "non è ipotizzabile una Ue senza l'ausilio e il contributo fondamentale dei poteri locai che ogni giorno dialogano con i cittadini e sono in grado di rendere l'Europa più prossima ai loro bisogni. Le sfide odierne non possono essere vinte senza il contributo degli attori del territorio che si collegano a livello orizzontale e verticale su base geografica o tematica. La CEPLI - ha concluso - aiuterà a fare conoscere e mettere in rete le diverse amministrazioni provinciali a livello europeo, per migliorare l'efficienza dei sistemi locali e della gestione interna. Oltre alla firma della Carta CEPLI, è stato firmato anche un Protocollo di Intesa bilaterale tra UPI e l'omologa associazione francese ADF che porterà ad azioni comuni tra le due associazioni volte a favorire l'adozione di modelli e metodologie innovative, la condivisione delle esperienze e la costruzione di collaborazioni e di progettualità comuni.

In allegato, il comunicato stampa con i commenti dei rappresentanti europei
(17-07-2008)

Redazione Upi - Tecla

Documenti
CERCA


AGENDA
Provincia di Piacenza “DARE, DIRE, FARE DI PIÙ SENZA ESSERE EROI”, FLASH MOB PER LA GIORNATA NAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE.
mar 21 nov 2017
Martedì 21 Novembre 2017 alle ore 11,00 in Provincia, Conferenza stampa di presentazione.
Le società a partecipazione pubblica alla luce delle ultime novità normative e delle nuove linee guida ANAC
mer 13 dic 2017
Seminario promosso da Upi, Upi Emilia Romagna e Provicnia di Reggio Emilia - Mercoledì 13 dicembre 2017 ore 9.00-13.30, Università di Modena e Reggio Emilia, Palazzo Dossetti, Aula Magna Manadori, Viale Allegri 9, Reggio Emilia

UPI Social Network


Dowload Documentazione