Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Mobilità e viabilità
| Condividi:

Provincia di Cuneo: Il Presdiente incontra il sottosegretario Giachino

Trasporti, logistica e sicurezza stradale al centro dell'incontro

"La Provincia di Cuneo ha una buona economia, una sanità e una scuola valide e persino un elevato livello di sicurezza. Ma ha problemi di mobilità e trasporto che creano, da un lato situazioni di disagio economico per il mondo aziendale, dall'altro conseguenze sul fronte della sicurezza stradale. Una recente indagine rivela che i morti sulle strade della Granda da inizio 2007 ad oggi sono stati oltre 100: la situazione migliora rispetto a una decina di anni fa, ma è ancora grave". Così il presidente della Provincia, Raffaele Costa, in apertura dell'incontro con il sottosegretario di Stato ai Trasporti, Bartolomeo Giachino. Una riunione, quella di venerdì 25 luglio in Provincia, preparatoria in vista di un successivo momento di confronto a Roma. "A fine settembre - ha annunciato il sottosegretario Giachino - convocherò i principali operatori del settore infrastrutturale e torneremo a parlare della Granda. L'incontro odierno è servito a fare chiarezza su priorità ed esigenze del territorio: servono proposte condivise per il bene dell'intera Provincia. Una Provincia come quella cuneese, che registra una crescita economica maggiore rispetto al dato nazionale e in controtendenza rispetto al Nord-Ovest, merita attenzione: l'inserimento di questo territorio sul mercato, il miglioramento dei collegamenti e l'aumento della velocità del trasporto delle merci è una priorità per il Governo che si
ripropone di rimettere in moto il Paese". Quanto all'Asti-Cuneo: "Il completamento dell'autostrada risolve un problema della Granda, ma è anche di interesse per lo sviluppo dell'intera nazione". Tanti i temi trattati nel corso dei numerosi interventi. In primo piano trasporti e logistica, con particolare riferimento all'esigenza di raddoppio per il tratto della
ferrovia Fossano-Cuneo e alla fattibilità di una piattaforma logistica. L'assessore provinciale ai Trasporti Ambrogio Invernizzi ha riportato l'attenzione sulle prospettive dell'aeroporto di Levaldigi, mentre l'assessore alla Viabilità
Giovanni Negro ha ricordato l'estensione della rete stradale cuneese, composta da oltre 3.800 chilometri di carreggiata. La richiesta di una bretella autostradale a servizio dell'area saluzzese è invece stata ricordata dall'on. Teresio Delfino.
Prioritari per il consigliere regionale Giorgio Ferraris anche i collegamenti con la Liguria e gli interventi sulle statali di Demonte e sulla statale 28. A seguire gli interventi del consigliere regionale Claudio Dutto, del presidente della
Camera di commercio Ferruccio Dardanello, del consigliere provinciale e presidente Sitraci Roberto Mellano, e dell'ing. Leonida che ha esposto in sintesi lo studio effettuato da Sitraci sulla possibile localizzazione della piattaforma
logistica cuneese. Oltre a Walter Lannutti in rappresentanza del mondo industriale e dell'autotrasporto, hanno parlato il consigliere regionale Elio Rostagno, il presidente di Fingranda Antonio Viglione, il responsabile provinciale di Forza Italia Matteo Viglietta, il direttore di Confindustria Cuneo Francesco Villani, l'assessore provinciale alla Cultura Vito Valsania. La seconda parte della giornata è stata dedicata alla sicurezza stradale. Il sottosegretario Giachino e il presidente Costa hanno incontrato la direzione provinciale della Motorizzazione civile, le associazioni delle autoscuole e le agenzie di pratiche auto.
(28-07-2008)

Ufficio stampa Provincia di Cuneo
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione