Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Ambiente e Territorio
| Condividi:

Provincia di Biella: "Il sole a scuola"

Entro settembre il fotovoltaico nelle scuole della Provincia

Si concluderanno entro il 30 settembre i lavori di installazione dei pannelli fotovoltaici di cui la Provincia doterà le scuole superiori biellesi. Due sono gli impianti già pronti: quello dell'Ipsia e quello dell'Iti di corso Pella. Gli altri 12 saranno piazzati nei prossimi giorni grazie ai finanziamenti del bando ministeriale "Il sole a scuola".

Gli impianti hanno una potenza di 1,5 kilowatt, quindi "naturalmente non bastano a coprire il fabbisogno di una intera scuola - commenta l'assessore provinciale all'ambiente Davide Bazzini - ma sono il primo passo nella direzione intrapresa da questa amministrazione, vale a dire dotare gli edifici pubblici di sistemi di riscaldamento e produzione di energia sostenibili e sicuri per la salute".

Infatti, come afferma l'assessore all'edilizia scolastica Claudio Marampon, questa "è la seconda fase del nostro lavoro sulla sicurezza nelle scuole: nella prima abbiamo agito sulle strutture, rimuovendo l'eternit dai tetti, rimodernando gli impianti elettrici e idraulici, i serramenti, e abbattendo le barriere architettoniche. Ora inizia la fase più dinamica, dove all'attenzione per il risparmio energetico si accompagnerà un'attività didattica per sensibilizzare gli studenti all'utilizzo di tecnologie sostenibili".

Il bando "Il sole a scuola" infatti prevede anche un ciclo di lezioni dedicate all'educazione ambientale e al risparmio energetico che i ragazzi frequenteranno da settembre a novembre. Un'attività affidata agli esperti di Cordar Energia, la società creata dalla Provincia per coordinare e gestire iniziative in materia di risparmio energetico e produzione di energia alternativa, e al Centro di educazione ambientale.

L'iniziativa era stata presentata lo scorso febbraio. Nel Biellese sono coinvolte tutte le scuole di proprietà della Provincia: i 14 impianti porteranno gradualmente verso l'autonomia energetica i singoli edifici grazie a un intervento complementare di ampliamento già in programma.

"La posa dei 14 impianti - spiega Bazzini - non è che il primo passo. Abbiamo l'obiettivo preciso di ampliarli e di installare nel territorio, nei prossimi due anni, circa 700 KiloWatt di moduli fotovoltaici per produrre energia elettrica dal sole e rispettare gli impegni assunti nell'ambito degli accordi di Kyoto".

Sono misure che l'amministrazione provinciale aveva inserito nel Piano d'azione per l'energia, che si concretizza sia per le iniziative che riguardano gli immobili, sia coinvolgendo le famiglie e gli studenti sul fronte dell'educazione alla sostenibilità e al risparmio energetico.

Cordar Energia ha elaborato i progetti preliminari finanziati dal Ministero. La Provincia di Biella è riuscita a intercettare il 50 per cento dei finanziamenti concessi all'intero territorio piemontese: dei 29 impianti che saranno realizzati, 11 sono nel Torinese, 4 nel Cuneese e, appunto, 14 nel Biellese.

Nel "Rapporto sulla qualità nella scuola 2007", una classifica delle Province e delle Regioni in base alla qualità del sistema di istruzione realizzato da Tuttoscuola (la rivista per insegnanti, genitori e studenti) le scuole del Biellese si erano classificate al terzo posto per la qualità dei livelli di istruzione, gestione del personale, dotazioni didattiche e informatiche, politiche finanziarie virtuose e buona funzionalità dei servizi e degli edifici.

La graduatoria comprendeva 152 indicatori tratti dalle rilevazioni ufficiali del Ministero della Pubblica Istruzione, dell'Istat, del Ministero dell'Interno, della Ragioneria Generale dello Stato. Una base di oltre 63 mila dati elaborata con rigore scientifico da cui si ricava una approfondita e inedita radiografia del sistema scolastico italiano. Un lavoro unico: in 150 anni di storia della scuola italiana non era mai stato possibile stilare una classifica in base a criteri di qualità e analizzare con cognizione di causa i punti di forza e di debolezza delle diverse aree territoriali del Paese.

Gli impianti saranno posati da una ditta locale che si è aggiudicata la gara al geometri Vaglio Rubens di Biella, nei licei scientifici di Biella e di Cossato, al psicopedagogico di Biella, nelle due sedi dell'Iti a Biella e Vallemosso, all'Ipsia, al Bona e all'Itc di Mosso, al liceo classico di Biella, all'Istituto professionale di stato per i servizi commerciali e turistici di Mosso e nelle sedi dell'alberghiero a Trivero e a Cavaglià.

 

 
(27-08-2008)

Ufficio stampa Provincia di Biella
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione