Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Cultura, Turismo e Sport
| Condividi:

Provincia di Pistoia: bilancio del festival Itinerari Musicali - Sentieri Acustici

Quasi 5000 presenza per l'edizione 2008

Quasi 5.000 presenze ai concerti di Itinerari Musicali - Sentieri Acustici 2008. E' questo il dato più significativo della manifestazione organizzata come ogni anno dalla Provincia di Pistoia, che si è conclusa sabato 23 agosto al Palazzetto Pertini di Bardalone
Particolarmente affollati quest'anno i concerti degli Itinerari Musicali, 7 appuntamenti nei comuni di Buggiano, Larciano, Sambuca, Piteglio, Marliana, Abetone, Cutigliano, che hanno registrato ovunque il tutto esaurito, sia per la qualità delle proposte musicali, sia per l'abbinamento con escursioni, assaggi di prodotti tipici, visite guidate ai borghi storici (novità 2008) che hanno consentito al pubblico presente di trascorrere piacevoli giornate di vacanza. Continua ad essere apprezzata ed a trovare consensi la formula scelta dalla Provincia di valorizzare cultura, ambiente e tradizioni locali, creando le occasioni giuste per incentivare la conoscenza del territorio. Anche quest'anno è stato possibile grazie alla collaborazione del Corpo Forestale dello Stato di Pistoia e di tanti volontari dell'associazionismo locale: CAI Maresca Montagna Pistoiese, Unione sportiva Il Melo, le Pro Loco dei paesi dove si sono tenuti i concerti, cooperativa Val d'Orsigna, Gruppo astrofili Montagna Pistoiese, Amici dei murali di Lizzano, Associazione Domenico Achilli di Gavinana, alla Croce Rossa di San Marcello, Croce verde di Sambuca, Emergency, Ecomuseo della montagna pistoiese, ecc. Importante anche la collaborazione degli albergatori e dei ristoratori della montagna, che hanno accolto i gruppi e gli artisti con disponibilità e cortesia.

Buono il risultato degli stages: come di consueto nei giorni del festival (dal 20 al 23 agosto) alla scuola elementare di Maresca (messa a disposizione dall'Istituto omnicomprensivo di San Marcello P.se) e al complesso turistico Le Ginestre si sono svolti corsi di strumento, canto, danze, percussioni per bambini, a cui hanno partecipato 130 musicisti, dilettanti e professionisti, che hanno concluso il loro impegno sabato pomeriggio alle Ginestre di Maresca, dove si sono esibiti davanti ad un folto pubblico. I docenti degli stages di Sentieri Acustici sono musicisti professionisti di livello internazionale, provenienti oltre che dall'Italia, dalla Svizzera, dalla Francia, dal Brasile: quest'anno per la prima volta hanno avuto anche loro l'occasione di esibirsi al Dopofestival, nella sezione "Pillole notturne", in piccole jam session informali molto seguite dal pubblico.

Infine alcune note sul Festival: la direzione artistica di Riccardo Tesi ha come di consueto garantito un alto livello artistico dei gruppi che si sono esibiti nelle quattro serate, due per sera. Inaspettata e sorprendente l'esibizione di Carmen Consoli, mercoledì 20 agosto, che ha dato prova di grande capacità espressiva e cultura musicale cimentandosi dal vivo nella riproposizione di brani storici del folk siciliano, legati alla mitica figura di Rosa Balistreri. Una bella performance per un'artista giovane ma affermata come Carmen, che si sta confrontando con il patrimonio musicale della propria terra e ne ha recuperato gli aspetti più originali e un evento per il Festival Sentieri Acustici che ha costruito la serata attorno a questa "conversazione", dove Carmen Consoli ha potuto mostrare le sue notevoli doti di interprete e di musicista anche in un ambito musicale per lei nuovo come il folk.
Delle serate successive si segnalano come eventi speciali i concerti di Renaud Garcia Fons, giovedì 21, e di Renato Borghetti Quartetto, venerdi 22: due riferimenti della world music internazionale, che hanno superato le aspettative del pubblico, sia per le sbalorditive capacità tecniche dei musicisti che per le doti interpretative e per il repertorio: più riflessivo e malinconico il primo, scoppiettante, vitale e gioioso quello di Borghetti, che ha trasportato gli spettatori in un viaggio immaginario nella cultura dei gauchos, tra feste, grida, musiche, balli, giochi di seduzione.
Ha concluso il festival la produzione affidata alla Banda Osiris: in prima nazionale a Bardalone, sabato 23 agosto, la Banda ha presentato "Note di viaggio", uno spettacolo ispirato alla montagna pistoiese e alle sue storie, di emigrazione e di lavoro, lette con l'ironia e la verve che contraddistinguono da sempre i lavori della Banda Osiris. Per preparare il concerto i musicisti-attori della Banda si sono stabiliti per cinque giorni sulla Montagna Pistoiese, cercando di coglierne il genius loci attraverso personaggi, musica, ambiente. Hanno poi mescolato gli ingredienti secondo la loro sperimentata ricetta e ne è uscito un concerto-spettacolo originale, in cui il pubblico si è riconosciuto, come ha dimostrato con la calorosa partecipazione. Un gioco di specchi sulla identità locale, dove l'immagine riflessa non è mai uguale all'originale ma vista da angolazioni e prospettive nuove, che ne amplificano pregi e difetti. Un altro bell'evento che si aggiunge alla lista di produzioni originali realizzate dal Sentieri Acustici negli ultimi 5 anni sulla cultura e le tradizioni della Toscana.

Itinerari Musicali Sentieri Acustici è organizzato dall'Assessorato alla cultura della Provincia di Pistoia con la direzione artistica di Riccardo Tesi e con la collaborazione di Comunità Montana Appennino Pistoiese Comuni di Abetone, Buggiano, Cutigliano, Larciano, Marliana, Piteglio, Sambuca Pistoiese, San Marcello Pistoiese, Associazione Teatrale pistoiese e Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

 
(27-08-2008)

Ufficio stampa Provincia di Pistoia
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione