Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
News
| Condividi:

Lucca: Consiglio Provinciale 30 gennaio

Il commento del Presidente del Consiglio Giovanni Gemignani

Lucca - Sarà una seduta straordinaria e aperta quella del consiglio provinciale di venerdì 30 gennaio 2009 con inizio alle 9,30 (Sala di Rappresentanza di Palazzo Ducale). Una riunione di consiglio convocata - per volontà del presidente del consiglio provinciale Giovanni Gemignani in accordo con la Conferenza dei capigruppo - in occasione della "Giornata Nazionale della Partecipazione" e in relazione alla mobilitazione generale delle Province italiane per discutere coi rappresentanti dei partiti, degli enti locali, delle imprese, dei sindacati, delle forze sociali sul ruolo e sulle competenze delle amministrazioni provinciali e per dare dignità alle istituzioni ribadendo la necessità di aprire un confronto reale sulla riorganizzazione del sistema degli enti locali.

Anche Lucca farà la sua parte nella giornata intitolata "Costruiamo insieme il nuovo sistema Paese" organizzata, a livello nazionale, dal Consiglio direttivo dell'Upi che ha approvato, lo scorso dicembre, un documento su cui il Consiglio provinciale di Lucca si esprimerà. Lo scopo è di perseguire un cammino di riforme istituzionali vicine ai cittadini.

"Gli obiettivi della mobilitazione e dei consigli provinciali che si terranno in contemporanea in tutta Italia - spiega il presidente del consiglio Giovanni Gemignani - sono chiari: sollecitare Governo e Parlamento alla rapida approvazione di norme per la semplificazione - anche in termini di riduzione dei costi della politica - delle funzioni di ogni livello di governo previsto dalla Costituzione. Ribadire l'importanza del ruolo e, soprattutto, le numerose competenze delle Province in relazione alla modifica del Titolo V della Costituzione. L'impegno a lavorare sempre di più e meglio per una più puntuale divulgazione dell'attività delle amministrazioni provinciali a cui, soprattutto in Toscana, la Regione ha delegato varie materie di notevole rilievo. Competenze - spiega il presidente Gemignani - che non finiscono nell'azione di coordinamento e rappresentanza ma intervengono in maniera sostanziale nell'erogazione di servizi, in azioni dirette alla salvaguardia della sicurezza, dello sviluppo, della formazione e dell'alta formazione. Una prerogativa, quest'ultima, sempre più richiesta alle nuove generazioni in un contesto economico globale difficile, accompagnato da una crisi particolarmente grave".

Il presidente Gemignani, inoltre, aggiunge: "Occorre ribadire - dichiara - il ruolo e l'importanza della Provincia che mette al centro le problematiche della sicurezza del territorio, dei trasporti e della mobilità in genere, dell'edilizia scolastica. Oltre ad una particolare attenzione all'ambiente e allo sviluppo economico con un futuro incerto. Compito di noi tutti è di rafforzare il sistema democratico ed anche questo consiglio straordinario servirà per sottolineare come sia necessario che siano i cittadini a scegliere i propri rappresentanti al fine di chiedere una collaborazione effettiva con le istituzioni per un nuovo sviluppo che abbia al centro l'uomo, la famiglia, l'impresa".

Alla seduta del consiglio provinciale di Lucca del 30 gennaio sono stati invitati i parlamentari, i sindaci del territorio, autorità civili, militari e religiose, rappresentanti di fondazioni bancarie, associazioni di categoria e dei consumatori, organizzazioni sindacali.
Nell'occasione potranno essere approvati eventuali documenti unitari per difendere la dignità delle istituzioni provinciali da ulteriori attacchi denigratori e per ribadire le numerose competenze sui cui lavorano quotidianamente i dipendenti delle amministrazioni provinciali italiane.

 
(29-01-2009)

Ufficio Stampa Provincia di Lucca
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione