Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Istituzioni e Riforme
| Condividi:

Il Governo Locale nella transizione federale

In un volume, uno studio sulla riforma delle Autonomie locali


La "grande" riforma delle Autonomie locali avviata con la legge n. 142 del 1990 sta finalmente raggiungendo l'approdo definitivo?

L'ambito delle competenze dei Comuni e degli altri Enti locali e le modalità del loro esercizio sono state concepite e realizzate dal legislatore nazionale più come laboratorio sperimentale della grande riforma statale, ancora oggi incompiuta, piuttosto che quale coerente affermazione della piena autonomia locale come già concepita dal costituente nell'articolo 5 della Costituzione. Infatti l'autonomia degli enti locali risulta ancora oggi "dimezzata" nella sua dimensione politico-istituzionale (rapporti con lo Stato e con le Regioni) ed in quella economico-finanziaria.

Ora con l'ipotesi cosiddetta del federalismo fiscale, che dovrebbe concretizzarsi nel 2009, si cerca di realizzare la seconda parte della "grande" riforma, quella finanziaria, rimasta in attesa dopo i vari interventi di carattere primariamente istituzionale ed amministrativo.

A questo punto si pone la domanda principale a cui intende rispondere in termini di contenuti e di metodo di lavoro questo volume: dopo la riforma del Titolo V della Costituzione ed in presenza dell'articolo 114 che riconosce e legittima la pluralità degli ordinamenti (locali,regionali, statale) costituenti la Repubblica è possibile affermare che è garantito e quindi doveroso un principio di responsabilità degli attori politici ed amministrativi delle istituzioni locali "paritario" con quello riguardante i corrispondenti attori regionali e statali?

E come si può esercitare questa responsabilità paritaria nell'ordinaria azione politica ed amministrativa quotidiana? Quali limiti e contraddizioni emergono dalle prassi quotidiane e come possono essere affrontate e risolte "a ordinamenti vigenti"? Con questo volume si avvia una ricerca sperimentale, con la quale si intende favorire la convergenza nelle responsabilità di ogni operatore sia della dimensione concettuale ed interpretativa del proprio ruolo che della capacità di individuare metodi e/o contenuti per la risoluzione delle principali problematiche ed anche dei conflitti insorgenti nel corso di un mandato amministrativo e delle relative azioni di governo e di amministrazione.

La struttura del volume, che non vuole affrontare in maniera esaustiva e tantomeno pedantemente ricognitiva tutte le problematiche di governo locale, si caratterizza per la segnalazione e l'analisi delle tendenze in atto nei principali settori del governo locale e quindi nella individuazione delle metodologie e degli strumenti scaturenti dalla prassi e/o proposte dai vari livelli regolativi di competenza (statale, regionale, locale).

Per informazioni www.governolocale.eu
(27-04-2009)

Redazionale
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione