Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Sviluppo economico
| Condividi:

Provincia di Trieste: iniziative di sostegno alla crisi

Due nuove misure a favore dei cittadini in difficoltà

La Presidente della Provincia Maria Teresa Bassa Poropat e l'assessore provinciale alle politiche sociali, Marina Guglielmi, hanno illustrato nel corso di una Conferenza Stampa, due nuove misure anticrisi a favore dei cittadini in difficoltà per l'attuale situazione di crisi economica. "Le iniziative che presentiamo oggi - ha detto Maria Teresa Bassa Poropat - sono frutto dell'accordo sottoscritto tra la Provincia di Trieste e le organizzazioni sindacali di CGIL, CISL e UIL. Con quell'intesa siamo riusciti ad individuare una serie di azioni di sostegno a tutti quei lavoratori che stanno vivendo un momento difficile, legato all'attuale congiuntura economica".Tra le varie azioni, le novità riguardano due nuovi interventi: il sostegno alloggiativo in accordo con l'ATER di Trieste e l'iniziativa denominata Solidarietà contro lo spreco.

Intervento Ater. La Provincia di Trieste ha istituito un Fondo per la casa dell'ammontare di 100mila euro. La cifra stanziata servirà per concedere contributi a favore di inquilini , lavoratori dipendenti o parasubordinati, monoreddito, in difficoltà a seguito di uno o più eventi accaduti dopo il 1° ottobre 2008 e cioè: perdita del posto di lavoro, cassa integrazione ordinaria e/o straordinaria, in mobilità e anche in deroga. L'Ater formulerà la graduatoria delle domande in base alla percentuale di incidenza del canone, sommato delle spese accessorie (e cioè bollette luce, gas riscaldamento etc), rapportata alla situazione economica complessiva del nucleo familiare. Sulla base della graduatoria saranno individuati i contributi da concedere fino al raggiungimento dell'importo stanziato dalla Provincia.

Solidarietà contro lo spreco. La Provincia di Trieste, intende promuovere azioni finalizzate al recupero e alla distribuzione di prodotti alimentari freschi vicini alla scadenza a favore delle persone bisognose residenti sul territorio. "Il progetto - ha detto l'assessore Marina Guglielmi - intende perseguire tre diversi obiettivi: sostenere persone singole e nuclei familiari in gravi situazioni economiche; evitare lo spreco di generi alimentari sensibilizzando e coinvolgendo anche il personale dei supermercati; offrire un impegno pre-lavorativo, o comunque di riavvio al lavoro a due persone in attesa di occupazione e/o appartenenti all'area del disagio". L'iniziativa coinvolge nel suo intervento oltre che le associazioni già attualmente convenzionate con la Cooperativa Consumatori Nordest, e cioè Comunità San Martino al Campo, Caritas diocesana e Fondazione Luchetta-Ota-D'Angelo-Hrovatin anche la mensa gestita dai Frati di Montuzza, la Parrocchia dei Santi Giovanni e Paolo di Muggia e la Conferenza San Vincenzo dè Paoli. La Comunità San Martino al Campo è designata, quale soggetto capofila, a rapportarsi con la Provincia quale coordinatore e gestore del finanziamento, pari a 7.500 euro, e del progetto, al fine di garantire un'unitarietà di regia ed immediatezza dello stesso mentre le associazioni partner affiancano il capofila nella fase di gestione e realizzazione di specifiche attività del progetto, delle quali sono a loro volta responsabili;

Il progetto, che in questa prima fase sperimentale durerà sei mesi, prenderà il via mercoledì 1° luglio.

 
(30-06-2009)

Ufficio stampa Provincia di Trieste
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione