Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Sviluppo economico
| Condividi:

Province di Treviso, Belluno e Venezia

Protocollo d'Intesa per una Strategia Condivisa per lo Sviluppo del Territorio

Si sono riuniti, quest'oggi, i presidenti della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, di Belluno, Gianpaolo Bottacin e di Venezia, Francesca Zaccariotto per siglare un documento contente azioni strategiche da portar avanti congiuntamente. Le 3 Province in collaborazione considerata l'interconnessione Belluno - Treviso - Venezia dovuta alla prossimità geografica, che si struttura attraverso i sistemi relazionali stradali ed autostradali, le idrovie, il binomio aeroportuale Marco Polo - Canova e la logistica ferroviaria, che incidono profondamente nelle dinamiche economiche, sociali e culturali territoriali.

Si tratta di alcuni risoluzioni nelle attività di comune interesse, per la migliore e più efficiente gestione del territorio e dei servizi al cittadino. Urbanistica, viabilità, ambiente e turismo: questi gli ambiti d'intervento.

"Le recenti elezioni amministrative aprono una nuova stagione di collaborazioni. La firma di oggi è un chiaro esempio della disponibilità di 3 territori a collaborare con obiettivi precisi e condivisi, al fine di migliorare la gestione del territorio e i servizi al cittadino. Belluno, Treviso e Venezia sono province unite dal fiume Piave, quindi accomunate innanzitutto da tradizioni storiche. E non solo. Il proposito è quello di ragionare intermini di area vasta, visti gli interessi che ci uniscono negli ambiti della pianificazione territoriale, della viabilità e del turismo e non solo" così ha introdotto l'appuntamento di oggi il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro

E la presidente della Provincia di Venezia, Francesca Zaccariotto, scendendo in alcuni particolari ha piegato che "E' importante guardarsi attorno per un confronto, così come è fondamentale il dialogo politico e quello amministrativo - istituzionale. Siamo partiti dal fiume Piave e il simbolo che rappresenta per un ragionamento storico-culturale e turistico. Il documento individua come ambiti d'intervento il turismo, la viabilità (per garantire un percorso tra i territori senza interruzioni e in sicurezza, e per una visione d'insieme di alcune problematiche). Infine, l'ambiente: gestione dei rifiuti e il tema dell'energia per un ragionamento congiunto pensando alle risorse proprie di ciascun territorio. E' fondamentale che le Province ragionino insieme"

"In due occasioni, ho avuto modo di rivolgermi alla confinante Provincia di Treviso per un supporto logistico e per un confronto operativo, data l'esperienza di lavoro, specie nel campo della sicurezza stradale. Da qui, poi, è nata l'opportunità di iniziare una collaborazione attiva su alcuni temi precisi di grande interesse. Per queste 3 Province è naturale lavorare assieme. Abbiamo tutto anche dal punto di vista turistico: le città d'arte, montagne come le Dolomiti e un litorale tra i più frequentati d'Italia" ha chiuso gli interventi il presidente della Provincia di Belluno, Gianpaolo Bottacin.

Il documento programmatico siglato oggi rappresenta un atto fondamentale della Pianificazione Strategica, ‘tesaurizzando gli esiti del sistema di governance sperimentato in questi anni per dischiudere una nuova visione del territorio che definisce le linee per il riassetto del modello di sviluppo, per la crescita della qualità della vita e della capacità di competizione, per la definizione di un quadro condiviso di scelte strutturali, infrastrutturali e di servizi'. I presidenti di Provincia di Treviso per gli interessi che li accomunano s'impegnano a:

1) a promuovere ogni azione tesa a condividere ed omogeneizzare le scelte di pianificazione territoriale che interessano le tre Province, in particolare le infrastrutture viarie e le attività produttive di comune interesse;

2) a costituire, al riguardo, un apposito gruppo di lavoro tecnico fra le tre strutture che si occupano di pianificazione territoriale;

3) a promuovere ogni azione tesa a condividere le scelte sugli interventi di viabilità da realizzare nell'ambito delle opere complementari al Passante di Mestre che interessano i territori della Province di Treviso e Venezia;

4) a definire in tempi brevi gli interventi da realizzare attraverso la stretta collaborazione fra le due strutture degli Enti interessati;

5) a rilanciare in ogni sede istituzionale il progetto di realizzazione del collegamento autostradale Venezia - Monaco di Baviera individuando congiuntamente le scelte che interessano il territorio delle tre Province;

6) a promuovere e favorire iniziative comuni in ambito di promozione turistica e degli itinerari storico-culturali;

7) a coordinare le attività di gestione del servizio idrico integrato favorendo la collaborazione tra i tre ambiti territoriali ottimali che gestiscono il servizio per i Comuni compresi nelle tre Province. 
(09-09-2009)

Ufficio stampa Provincia di Treviso
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione