Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Finanza e fiscalità locale
| Condividi:

Provincia di Ravenna: interventi per lo sviluppo

"Impegni precisi per l'attuazione del patto"

Si è svolto questa mattina un incontro promosso dalla Provincia e dalla Camera di Commercio con i Comuni per definire gli impegni degli enti locali volti a fronteggiare gli effetti della crisi economica in attuazione del patto per la nuova qualità dello sviluppo sottoscritto il 22 luglio con tutte le organizzazione economiche e sociali.
Il presidente della Camera di Commercio, Gianfranco Bessi e l'assessore provinciale Germano Savorani hanno tracciato il quadro della situazione economica: "Vi sono primi accenni di ripresa ma per ora prevalgono nettamente gli effetti sociali negativi legati alla lunga e dur fase di crisi. Aumentano i lavoratori in cassa integrazione e i disoccupati specie nell'area del lavoro para subordinato; numerose piccole imprese sono in difficoltà, per questo gli enti locali dovranno insieme compiere il massimo sforzo per attuare il patto raggiunto con tutte le organizzazioni economiche e sociali per attenuare l'impatto della crisi e preparare la ripresa.
Restano irrisolte alcune questioni di rilievo nazionale poste nel Patto, a partire dalla riforma degli ammortizzatori sociali per tutelare l'insieme del mondo del lavoro e l'allentamento del patto di stabilità con gli enti locali che oggi frena le possibilità d'investimento anche degli enti locali in equilibrio finanziario con un danno per le possibilità di lavoro di tante imprese nei diversi territori. Inoltre si avverte un'esigenza fondamentale: coinvolgere fino in fondo gli istituti di credito nell'impegno per fare fronte alla crisi assicurando il necessario respiro finanziario ai lavoratori in cassa integrazione e al nostro sistema di piccole e medie imprese. Per questa ragione è stato convocato il 27 ottobre un incontro con tutti gli istituti di credito al fine di definire e sottoscrivere un accordo provinciale che segni un salto di qualità nel livello di responsabilità sociale delle banche per il nostro territorio e che unifichi i diversi e positivi accordi fatti a livello di singoli Comuni o Unioni di Comuni. Gli enti locali faranno fino in fondo la propria parte, nei limiti delle risorse oggi disponibili, per quanto riguarda la semplificazione delle procedure autorizzative,gli investimenti pubblici, il sostegno ai consorzi fidi e alle cooperative di garanzia e le politiche di welfare."
Matteo Casadio (Comune di Ravenna), Maurizio Filipucci (Unione dei Comuni Bassa Romagna), Stefano Collina (Comune di Faenza) e il Sindaco di Bagnacavallo Laura Rossi hanno avanzato proposte concordando con gli indirizzi generali proposti dalla Provincia.
Al termine dell'incontro si è convenuto di presentare al prossimo Tavolo dell'economia di novembre, alcuni impegni. Sarà presentato il nuovo accordo per migliorare l'operatività dello sportello unico per le imprese coinvolgendo anche gli enti terzi interessati e ammodernando gli strumenti informatici, per accelerare le procedure autorizzative che riguardano le imprese. Sarà rafforzato, anche per l'anno prossimo, l'impegno degli enti locali e della Camera di Commercio, nei confronti delle cooperative di garanzia e dei consorzi fidi. Sarà presentato al Tavolo dell'economia l'elenco dei cantieri che saranno aperti nei prossimi mesi e il quadro degli investimenti di tutti gli enti locali inseriti nei bilanci 2010. L'impegno comune a definire in tempi brevi un accordo unico provinciale con gli istituti di credito al fine di rafforzare le garanzie per lavoratori, disoccupati e imprese.
Si è evidenziato che l'impegno di Regione ed enti locali per il welfare ha consentito, in questi mesi, di far fronte alle situazioni di povertà e si è espressa viva preoccupazione per la preannunciata riduzione del 30% del Fondo nazionale per le politiche sociali. Per questo si ritiene indispensabile concertare con la Regione una strategia comune per modificare gli orientamenti del Governo. Infine Provincia e Camera di Commercio hanno ribadito l'impegno di realizzare entro il 2010 l'aggiornamento della Conferenza economica provinciale. I due enti avvieranno, dai primi mesi del nuovo anno, i tavoli di concertazione sui diversi temi della conferenza che si terrà nell'autunno 2010.
(21-10-2009)

Ufficio stampa Provincia di Ravenna
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione