Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Finanza e fiscalità locale
| Condividi:

MANOVRA FINANZIARIA E MAXIEMENDAMENTO

Melilli "Allarmanti le notizie sui tagli agli Enti locali"

"Non possiamo che definire allarmanti le notizie, che apprendiamo oggi dalla stampa, sugli interventi che il Governo avrebbe intenzione di inserire nel maxiemendamento alla finanziaria, a danno degli Enti locali".
Lo dichiara il Presidente dell'Upi, Fabio Melilli, ricordando come "nell'ultimo incontro avuto con il Presidente del Consiglio avevamo avuto assicurazioni che ci sarebbe stato una nuova riunione insieme al Ministro dell'Economia, per trovare soluzioni alla nostra richiesta di modifica del patto di stabilità interna. Ad oggi, di questo incontro non c'è traccia.
Piuttosto, leggendo i quotidiani, apprendiamo che nel maxiemendamento, non solo non si allentano i vincoli del patto di stabilità, ma anzi ancora una volta il Governo sta immaginando di fare cassa sugli Enti locali, tagliando il fondo ordinario, con una riduzione per le Province di 60 milioni di euro nel triennio (4 milioni per il 2010, 23 milioni per il 2011, 33 milioni per il 2012).
Questo è assolutamente inaccettabile. I bilanci delle Province non sono in grado di sostenere alcun nuovo taglio: con le entrate tributarie crollate di oltre il 10% in un anno e il blocco degli investimenti dovuto ai vincoli imposti dal patto di stabilità, una manovra di questa portata impedirebbe qualunque attività.
Chiediamo poi che vengano stralciate le norme che riguardano la riduzione del numero degli assessori e dei Consiglieri provinciali, norme che andrebbero discusse all'interno della Carta delle Autonomie e che, così come sono, portano ad una modifica surrettizia del sistema elettorale delle Province, alzando di fatto la soglia di sbarramento".
(01-12-2009)

Barbara Perluigi
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione