Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Politiche sociali
| Condividi:

Assemblea degli Assessori alle Politiche Giovanili delle Province

Entra nel vivo il terzo bando AzioneProvinceGiovani

"La giornata di oggi conferma la nuova attenzione che le Province hanno posto alla promozione di politiche giovanili, consapevoli del ruolo strategico che questo tema riveste per l'agenda politica del Paese. Vogliamo dare un segnale sull'interesse che il sistema delle province riserva alle nuove generazioni inaugurando una nuova stagione di attenzione al modo con cui le province programmano e realizzano interventi per i giovani.Vogliamo che i giovani ci considerino come una istituzione di riferimento, che si occupa di loro, che promuove programmi e sviluppa politiche capaci di dare risposte ai loro bisogni". Lo ha detto il Coordinatore degli Assessori alle Politiche giovanili dell'Upi, Giuseppe Pagano, Assessore della Provincia di Catania, aprendo i lavori dell'incontro che ha visto a Roma riuniti gli Assessori alle politiche giovanili delle Province.

"Dobbiamo cogliere l'occasione del bando - ha ricordato il Consigliere della Provincia di Torino, Cesare Pianasso, responsabile del settore per la Presidenza dell'Upi - per sostenere l'azione delle Province a favore dei giovani e dare vita ad iniziative e progetti che coivolgono i nostri ragazzi sul territorio e li fanno riflettere, da attori protagonisti, su temi come la prevenzione e il recupero del disagio sociale, la partecipazione e la rappresentanza dei giovani nel contesto sociale, la sicurezza attraverso la prevenzione di fenomeni quali l'alcolismo, oppure, in altri casi, affrontando la questione del bullismo, o la sicurezza stradale".

"Fino ad oggi - ha ricordato il Presidente dell'Upi, Giuseppe Castiglione - la risposta delle Province è stata molto positiva. Al primo bando pilota abbiamo avuto 40 candidature pervenute, che sono diventate 56 nella seconda edizione. Sono certo che questa terza edizione vedrà una partecipazione ancora più numerosa. Le Province, di fatto, svolgono alcune tra le funzioni che in maniera più incisiva intervengono nelle politiche giovanili. Si occupano di Formazione Professionale e di Politiche Attive per il Lavoro; hanno competenza sul sistema dell'istruzione scolastica superiore, che parte dalla cura dell'edilizia scolastica ed arriva all'esercizio di rilevanti funzioni in materia di programmazione dell'offerta formativa sul territorio e del dimensionamento scolastico. A fianco di Comuni e Regioni, hanno contribuito alla crescita delle politiche giovanili in Italia accumulando una ricchezza di esperienze e di progettualità tale da avere affermato il ruolo di queste istituzioni come interlocutori credibili che possono fungere da punto di raccordo per un'azione sul territorio veramente efficace, trasversale e coordinata a favore dei giovani".
(13-05-2010)

Barbara Perluigi - Samantha Palombo
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione