Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Scuola Edilizia Formazione Lavoro

PROVINCE VENETE: APPELLO DI MURARO ALLA REGIONE

"I Fondi Fse per Aiutare i Lavoratori"

Dal 1° agosto le Province Venete saranno "scoperte" economicamente nelle proprie funzioni relative alle politiche attive per il lavoro. Quindi, rischiano di venire meno tutti i finanziamenti necessari a garantire la massima operatività dei servizi di orientamento e accompagnamento al lavoro "Mi appello al presidente della regione Veneto- che nel consiglio straordinario di ieri ha sottolineato la necessità di rendere prioritarie le politiche del lavoro- perché le Province siano poste in grado di continuare a svolgere quei servizi innovativi in materia di orientamento/ri-orientamento e di accompagnamento al lavoro che hanno efficacemente avviato dal 2001 in avanti." questa la richiesta del presidente dell'Unione Regionale Province Venete e presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro.

"Chiediamo quindi i fondi FSE per poter finanziare tutte quelle azioni di politiche attive, svolte dagli enti provinciali, riconosciute unanimemente come prioritarie per uscire dalla crisi occupazionale in atto - aggiunge il presidente Muraro precisando che - Oltre a questo, mi permetto di far presente che circa una trentina di giovani impiegati dell'ente rischiano di perdere il loro posto di lavoro. Io ho il dovere di garantire i posti di lavoro e preservare la continuità e la qualità del servizio svolto finora. Per questo sono stato costretto a stornare finanziamenti importanti da altri capitoli di spesa e finanziare di tasca propria" ha aggiunto Muraro.

La storia
Dal 2001 sono state decentrate alle Province le funzioni attinenti i Servizi per l'Impiego e subito la Regione Veneto ha deciso di attivare un nuovo asse di finanziamento (Misura A1) nel POR 2000/2006 destinato all' "implementazione dei Servizi per l'Impiego" con l'obiettivo di informatizzare il sistema, riqualificare gli operatori (ex ministeriali) e avviare nuovi servizi.

Le Province Venete, beneficiarie di tali finanziamenti per un importo di circa 10 milioni di euro ogni 2 anni (tale è stato mediamente l'intervallo di uscita dei bandi), hanno quindi potuto avviare un percorso che dal 2001 al 2007 ha portato a rinnovare le strutture e le piattaforme informative e soprattutto a innovare profondamente i servizi offerti aggiungendo a quelli amministrativi (tipici dei vecchi Uffici di Collocamento) nuovi servizi di orientamento e accompagnamento al lavoro. L'impegno è stato confermato dalla Regione nel POR 2007/2013 destinando il nuovo Asse Occupabilità a "migliorare i servizi di intermediazione tra domanda e offerta di lavoro, sviluppando le politiche attive del lavoro nel quadro di nuovi sistemi di welfare to work"; il primo bando collegato al nuovo POR è uscito nell'estate 2008 con un finanziamento di circa 8 milioni di euro a favore delle Province per attività dal svolgersi dal gennaio 2009 al mese di giugno 2010 (termine poi prorogato al mese di luglio) e avrebbe dovuto essere replicato nel 2010 per garantire - come dal 2001 in poi - la continuità del prezioso finanziamento.

I tagli
Il bando 2010 non è a tutt'oggi uscito e gli Assessori Provinciali - che si sono mossi in primavera come VI^ Commissione URPV per sollecitarne l'emanazione allo scopo di poter continuare a svolgere i servizi di accompagnamento al lavoro - sono state informati dall'Assessore Regionale che le risorse del FSE sono state pressochè integralmente impegnate per gli ammortizzatori sociali "in deroga"; da informazioni ufficiose, tali risorse risulterebbero peraltro impegnate ma solo parzialmente spese.

La situazione risulta aggravata dal fatto che anche il trasferimento statale di cui all'art. 117 della legge 388/2000 (che costituiva dal 2001 l'altra fonte di finanziamento per i rinnovati Servizi per l'Impiego) è stato azzerato sia per il 2009 che per il 2010.
(29-07-2010)

Ufficio stampa Upi Veneto
CERCA


AGENDA
ASSEMBLEA DEI PRESIDENTI DI PROVINCIA
mer 27 giu 2018 15.30
Provincia di Bergamo, Via Tasso 8, Bergamo
PER L’APPROVAZIONE DI UNA PROPOSTA DI RIFORMA SULLE PROVINCE
CONVEGNO: RAFFORZARE LE AUTONOMIE TERRITORIALI
gio 28 giu 2018 9,30
Centro Congressi Viale Papa Giovanni XXIII, 106, Bergamo
LA RIFORMA DELLE PROVINCE NELLA PROSPETTIVA DEL REGIONALISMO DIFFERENZIATO

UPI Social Network


Dowload Documentazione