Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Finanza e fiscalità locale
| Condividi:

FINANZIARIA E MAXIEMENDAMENTO

foto Castiglione “Dal Governo risposte insoddisfacenti e parziali”

“Le riposte che ci vengono dal Governo con il maxiemendamento non ci soddisfano perché sono parziali, e soprattutto non intervengono a risolvere la vera questione che avevamo sollevato e su cui c’era stato a luglio un impegno preciso del Ministro dell’economia: l’innalzamento almeno al 4% dei residui passivi da utilizzare per pagare i fornitori e rilanciare gli investimenti sul territorio”.
Lo dichiara il Presidente dell’Upi, Giuseppe Castiglione, intervenendo a Padova, all’Assemblea dell’Anci, commentando le misure previste dal maxiemendamento del Governo alla Legge di stabilità, che prevede per gli enti locali 480 milioni di euro per alleggerire il patto di stabilità di Province e Comuni. “Non solo le risorse a disposizione di Province e Comuni sono davvero poche – aggiunge Castiglione -  ma si introducono una serie di deroghe, dall’expo di Milano alle ordinanze di Protezione civile, che di fatto svuotano completamente il provvedimento. 
Torniamo a ribadire l’urgenza di sbloccare i residui passivi – conclude il Presidente dell’Upi – perché si tratta di risorse indispensabili per sostenere le economie locali e per assicurare alle imprese quella liquidità, senza cui molte rischiano il fallimento. Avevamo chiesto misure che ci permettessero di riprendere ad investire nella sicurezza delle scuole, nella manutenzione delle strade, nel contrasto al rischio idrogeologico: il maxiemendamento non offre nessuna risposta a queste che sono vere priorità del Paese”.
(11-11-2010)

Barbara Perluigi
CERCA


Link correlati

UPI Social Network


Dowload Documentazione