Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Federalismo fiscale
| Condividi:

Federalismo provinciale: positivo incontro con il Ministro Calderoli

foto Al via i tavoli tecnici per sciogliere gli ultimi nodi

Un incontro interlocutorio, ma positivo. Così ha dichiarato il Presidente dell'Upi, Giuseppe Castiglione, dopo la riunione con il Ministro per la Semplificazione normativa Roberto Calderoli, richiesta per ribadire al Governo le criticità contenute nello schema di decreto sull'autonomia tributaria, all'esame della Commissione Bicamerale per il federalismo fiscale.
"Lo scambio di battute con il Ministro - ha detto ai giornalisti il presidente Castiglione - è stato interlocutorio e a seguito di questo verranno avviati dei tavoli tecnici tra Province e Ministero". Al ministro Calderoli, ha spiegato il presidente dell'Upi, "abbiamo sollecitato la necessità di avere una territorializzazione della compartecipazione Irpef, ripetendo da parte nostra la volontà di operare sulle dimensioni virtuose di territori che possono esprimere di più in termini fiscali". Altro tema affrontata, ha aggiunto, è stato quello del conto capitale, "relativo ai trasferimenti tra Stato, Regioni e Province, che sono fondamentali per tutta una serie di voci importanti non ultima la sicurezza nelle scuole e le infrastrutture diarie. Castiglione ha lamentato "una diffusa mancanza di chiarezza nel decreto", soprattutto per quanto riguarda gli 1,7 miliardi di trasferimenti dalle Regioni alle Province e i 400 milioni tra Stato e Regioni. "Su questi fronti - ha sottolineato Castiglione - noi chiediamo la fiscalizzazione, ma questo deve essere ben scritto nel decreto legislativo". Pesa inoltre sul bilancio delle Province, ha lamentato ancora il leader dell'Upi, il taglio effettuato nella Manovra di 500 milioni a partire dal 2012: "Queste risorse per noi sono importanti, visto che rappresentano il 40% dei trasferimenti alle Province". In ogni caso, ha aggiunto, al ministro Calderoli "le Province hanno dato la loro piena disponibilità ad avviare un processo di semplificazione dei tributi e questo perché noi vogliamo essere all'avanguardia per quanto riguarda il concetto di virtuosismo territoriale, che ora manca del tutto nel testo". Le Province hanno inoltre chiesto al ministro Calderoli di anticipare al 2014, invece dal 2017, le risorse del Fondo di riequilibrio. I tempi, ha concluso Castiglione, "sono molto stretti visto che bisognerà operare le modifiche opportune entro l'11 marzo, data di scadenza della delega, ma in ogni caso speriamo di avere un parere a queste nostre richieste al massimo tra un paio di giorni".
(03-03-2011)

Redazione Upi
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione