Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Cultura, Turismo e Sport
| Condividi:

TORINO 150 LE GIORNATE DEL TEATRO

Bono: “Proponiamo nel settore dello spettacolo politiche integrate e coordinate tra tutti i livelli istituzionali”

Riaffermare la necessità di approvare un disegno di legge nazionale quadro sullo spettacolo dal vivo e di sedi di decisione concertata tra tutti i livelli istituzionali in materia di spettacolo. E’ quanto ha affermato oggi il Responsabile Upi Settore Cultura e Turismo, On. Nicola Bono in occasione dell’evento organizzato a Torino dall’AGIS Torino 150: Le giornate del Teatro. Sulla proposta delle Regioni di sperimentare la approvazione di Accordi bilaterali dello Stato con le singole Regioni circa la ripartizione delle risorse del fondo unico per lo spettacolo l’On. Bono ha sottolineato la necessità di  approfondire tale materia nelle opportune sedi, accogliendo positivamente e la possibilità di incrementare con risorse regionali il Fondo Nazionale per lo Spettacolo. Egli ha sottolineato inoltre che gli accordi di programma necessitano però della certezza almeno triennale delle risorse nazionali e territoriali e della partecipazione di tutte le Regioni. “Se così non fosse, avremmo un’Italia a macchia di leopardo”, ha precisato Bono,  con differenze sempre più marcate tra i territori e tra i soggetti ed istituzioni dello spettacolo dal vivo.

A fronte dei contributi che Province e Comuni quotidianamente sul territorio destinano alle attività di spettacolo, Bono richiede  che venga garantito il coinvolgimento degli enti locali e delle loro associazioni di rappresentanza ANCI ed UPI nel riparto delle risorse sullo spettacolo, così come avviene oggi con l’adozione dei decreti ministeriali d’intesa con la conferenza unificata. In conclusione Bono ha affermato “che la conferenza unificata, in cui sono rappresentati tutti i livelli di governo, Stato, Regioni, Province e Comuni, deve restare la sede più opportuna per concordare il riparto e l’assegnazione delle risorse”.


(11-07-2011)
Redazione Upi

Documenti
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione