Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Finanza e fiscalità locale
| Condividi:

MANOVRA, DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI ROMA, NICOLA ZINGARETTI ZINGARETTI,

ZINGARETTI "L' ABOLIZIONE PROVINCE PER DISTOGLIERE ATTENZIONE E NON TOCCARE LA POLPA DELLA CATTIVA POLITICA. SI PERDE TEMPO E LA SITUAZIONE DEL PAESE E' DRAMMATICA"

''L'iter costituzionale e' l'unico possibile, perche' le province sono nella Costituzione, le altre teorie erano una gigantesca presa in giro, forse se ne sono accorti quindi la decisione di ieri e' null'altro che l'ovvieta', serve una legge costituzionale. E' un'enormita' che per un mese si sia discusso di una cosa cosi' banale di questo tema, e' segno di un paese in declino. Io non so perche' ora se ne siano accorti e perche' ora tirino fuori questo tema''. Lo ha detto il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, in una intervista all'emittente Radio Radio. ''La mia percezione e' che questa scelta non c'entra nulla con la manovra economica - ha aggiunto -  perche' una legge costituzionale prevede tempi lunghissimi e purtroppo il vero dato e' che nel mese di agosto di fronte ad una situazione drammatica abbiamo discusso del nulla, abbiamo buttato un altro mese perche' c'era una manovra approvata dal Consiglio dei Ministri che ieri in una casa privata nel corso di un vertice dopo sette ore di discussione ne hanno tirato fuori un'altra e non e' detto che da qui all'approvazione della manovra non succeda qualcos'altro''. Zingaretti ha poi ricordato che per decreto si potrebbero sciogliere immediatamente ''migliaia di enti di secondo livello che costano miliardi come i consorzi di bonifica, autorita' di bacino ad esempio, e che bloccano burocraticamente la realizzazione delle opere, tutti enti nominati dalla politica e non eletti dai cittadini''. ''Si potrebbe fare subito portando un immediato risparmio anche nell'anno in corso. Questo non si fa perche' i membri di cda sono inzeppati di nominati dalla cattiva politica, mentre la storia delle province continua in modo imbarazzante''. ''Da Presidente della provincia - continua - l'unica cosa che posso dire e' 'obbedisco', tanto tra due anni... come ho gia' detto saro' felice di passare alla storia come l'ultimo presidente della Provincia di Roma. Detto cio' segnalo che un presidente di un'Authority qualsiasi guadagna 550 mila euro l'anno, un consigliere provinciale di una provincia di 4 milioni di abitanti ha un gettone di 900 euro senza contributi pensionistici. Ho la sensazione, e sottolineo e virgoletto sensazione - ha concluso Zingaretti -  che il tema delle province sia agitato da una oligarchia che per non toccare la polpa della cattiva politica dice: 'mangiatevi questo pezzo di prosciutto'''.


(31-08-2011)

Redazione
CERCA


Link correlati

UPI Social Network


Dowload Documentazione