Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Finanza e fiscalità locale
| Condividi:

CREDITI IMPRESE, UFFICIO PRESIDENZA UPI CHIEDE MODIFICHE IN CONFERENZA UNIFICATA

Castiglione “Mancano interventi strutturali”

“Gli obiettivi che il Governo si pone con il decreto sui crediti alle imprese sono decisivi e pienamente condivisi dalle Province, che su questo tema si sono spese da tempo.  Ma il rischio è che il provvedimento che oggi discuteremo in Conferenza Unificata  non solo non dia risposte reali agli imprenditori, ma porti al collasso i bilanci degli Enti locali”. Lo dichiara il Presidente dell’Upi, Giuseppe Castiglione, al termine della riunione dell’Ufficio di Presidenza nel quale sono stati analizzati i provvedimenti in agenda in Conferenza Unificata. “Oggi chiederemo modifiche al Governo, perché riteniamo che  a questo decreto manchino quegli interventi strutturali che noi chiediamo da tempo, e che sono la vera risposta alle richieste dell’economia. Altrimenti la nostra preoccupazione è che, nonostante l’impegno di tutti, non si dia alle imprese quello che ci chiedono e tutto ricada, ancora una volta, sui soli bilanci degli Enti locali”. “Il decreto – spiega il Presidente del Consiglio Direttivo dell’Upi, Fabio Melilli – non scioglie i veri nodi: non si sbloccano i 4 miliardi fermi nelle casse delle Province a causa del Patto di stabilità, non si restituiscono i 2, 5 miliardi di crediti che lo Stato deve alle Province. C’è poi il problema dei ritardi dei pagamenti delle Regioni verso le Province e i Comuni. Se non si liberano queste risorse gli Enti locali non saranno materialmente in grado di rispondere alle richieste di pagamento. Per questo l’ufficio di Presidenza dell’Upi ha deciso che presenterà oggi in Conferenza unificata un documento con emendamenti di modifica, per introdurre interventi strutturali”. 
(06-06-2012)

Barbara Perluigi
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione