Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Finanza e fiscalità locale
| Condividi:

PROVINCIA DI TRIESTE: APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE PER L’ESERCIZIO 2013

Gli interventi previsti per le scuole

Pur segnato da risorse decrescenti e forti vincoli di spesa il Bilancio della Provincia di Trieste per il 2013, valorizza le finalità istituzionali e sociali dell’Ente. In particolare individua una serie di interventi strategici nei settori di competenza e cioè occupazione, lavoro, edilizia scolastica e viabilità, senza trascurare promozione e la tutela del territorio e dell’ambiente, istruzione, politiche giovanili e cultura. “Utilizzando al meglio gli spazi di manovra tra i tagli di risorse (-37,2% rispetto al 2012) e i limiti del patto di stabilità – afferma Maria Teresa Bassa Poropat – abbiamo investito prevalentemente su settori cruciali, prevedendo interventi a favore di giovani e scuole e, più in generale, garantendo qualitativamente i servizi al cittadino”. “L’esecutivo ha messo in campo in via prioritaria azioni legate allo sviluppo economico e ai servizi per il mercato del lavoro, per le quali lo stanziamento ammonta a oltre 5,7 milioni di euro, a testimonianza dell’attenzione di questa giunta verso l’emergenza lavoro”.  Oltre 7 milioni di euro infatti sono stati destinati per opere di edilizia scolastica, sia per la manutenzione ordinaria che straordinaria dei ventidue edifici gestiti dall’amministrazione che ospitano circa 7.800 allievi”. Per le strade provinciali, circa 134 chilometri complessivi di viabilità extraurbana, gli investimenti superano i 730mila euro che si sommano al rinnovato appalto triennale la cui prima tranche si assesta sui 2 milioni e 200mila euro, dedicati a interventi come il sovrappasso di San Pelagio, la rotonda del Rio Ospo, lo sviluppo delle ciclabili, la rotonda di San Dorligo della Valle-Dolina, nonché le opere sui valichi confinari di seconda categoria. “Con il bilancio 2013 proseguiamo inoltre nell’attività di pianificazione e programmazione – ha detto De Francesco - attraverso la costante azione di recupero delle fonti di entrata attraverso l’ottenimento di contribuzioni, di fondi comunitari e l’ulteriore realizzazione di alienazioni del patrimonio provinciale. Prosegue poi l’opera di razionalizzazione e contenimento della spesa grazie ad un severo monitoraggio gestionale e ciò anche al fine di consentire un sempre più puntuale ed efficace reimpiego delle risorse disponibili”.

Non manca l’attenzione verso tematiche prettamente sociali tra cui si segnala la prosecuzione dell’incremento del parco taxi a servizio delle persone con disabilità. La mobilità rimane al centro delle strategie dell’Ente tanto che, nonostante le riduzioni dei trasferimenti, si conferma l’impegno nel garantire un trasporto pubblico attento ai bisogni della comunità, con particolare riguardo agli anziani e agli studenti.

I percorsi di contenimento della spesa non hanno impedito, nella consapevolezza del contesto, il rafforzamento delle strategie messe in campo dal Centro dell’impiego cui si aggiunge, a seguito dell’approvazione di un ordine del giorno, la costituzione di un tavolo di coordinamento permanente dedicato a individuare linee di sviluppo occupazionale e di ripresa produttiva.

Per quanto attiene l’ambiente si procederà con il VI bando per il recupero e lo smaltimento dell’amianto. Non mancano nel documento i percorsi condivisi circa la promozione del territorio, le collaborazioni con l’articolato tessuto dell’associazionismo e del volontariato, azioni a favore dei giovani; strategie volte a supportare, a fronte dei tagli di risorse, l’attivazione, nel segno dell’innovazione e della sinergia, processi di valorizzazione dell’area di riferimento: così per il Faro della Vittoria, il sentiero Rilke (rispetto al quale è stato approvato uno specifico ordine del giorno), per progetti culturali sviluppati in accordo con gli enti territoriali e le associazioni. La manovra complessiva del Bilancio di Previsione 2013 pareggia ad 113.899.259,08 euro.



 

Ecco nel dettaglio le spese nel settore dell’edilizia scolastica:

 

Liceo scientifico “G. Galilei” di via Mameli n. 4: manutenzione straordinaria per € 173.000,00

Istituti “Carli” di via Diaz n. 20 e “T di Savoia” di piazza Hortis n.1: manutenzione
straordinaria messa in sicurezza copertura intero edificio e ripristino chiostrine interne
per complessivi € 2.000.000,00 ( € 150.000,00 con devoluzione mutuo - € 1.850.000,00
con avanzo);

Istituto Magistrale “G. Carducci” di via Madonna Mare n. 1: sostituzione serramenti
esterni e ripristino facciate per € 700.000,00 (avanzo);

Conservatorio Tartini: lavori di adeguamento ricambio d'aria, climatizzazione e
Insonorizzazione per € 1.500.000,00 (trasferimento dal Conservatorio Tartini);

Istituto “G. Deledda” di via Rismondo n. 8/10: pitturazione e ammodernamento finiture
Interne per € 556.000,00 (alienazioni);

Istituto “A. Volta” di via Monte Grappa n. 1: manutenzione straordinaria per
adeguamento strutturale ed impiantistico alle norme in materia di sicurezza e salute, adeguamento antincendio e aule didattiche speciali per € 640.000,00 (avanzo);

Istituti scolastici “Ziga Zois” e “J. Stefan”: manutenzione straordinaria per messa a
norma intero edificio - II lotto I stralcio per complessivi € 881.468,00 (€ 631.468,00 con avanzo - € 250.000,00 con alienazioni).

Messa in sicurezza degli istituti scolastici ex comunali per € 151.000,00 (avanzo);

Messa in sicurezza degli istituti scolastici provinciali per € 100.000,00 (avanzo);

Manutenzione straordinaria degli impianti degli istituti scolastici ex comunali per € 200.000,00 (avanzo);
Manutenzione straordinaria degli impianti degli istituti scolastici provinciali € 100.000,00


(20-06-2013)
Ufficio stampa Provincia Trieste
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione