Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Scuola Formazione Lavoro

Job Act: Audizione in Senato - La proposta unitaria ANCI UPI

Lavoro : “Italia investe 10 volte medo della media europea. Rilanciare i servizi per aiutare chi cerca lavoro”

“Negli ultimi anni, gli anni della crisi, l’Italia ha investito nei servizi per il lavoro dieci volte di meno della media europea, il 20% del  totale delle risorse nazionali contro una media Europea che viaggia intorno al 45%.  Se non cambiano questi numeri, difficilmente riusciremo a fare scendere quel primato del 13% di disoccupazione”. Lo ha ricordato il Coordinatore nazionale degli Assessori al lavoro delle Province, Carlo Chiama, intervenendo in Senato in una audizione su Job Act.

L’Assessore, consegnando ai senatori un documento unitario Anci Upi , ha ricordato come “il Job Act prova ad intervenire su questi numeri, attraverso la riforma degli ammortizzatori sociali, dei servizi per il lavoro e delle politiche attive. Sono i servizi, infatti, e la qualità degli strumenti che si riuscirà a mettere concretamente in campo, che potranno decretare il successo o meno della Garanzia Giovani, il programma promosso e finanziato dall’Unione Europea che ha stanziato per l’Italia 1,5 miliardi di euro”. Quanto ai centri per l’impiego, l’Assessore Chiama ha spiegato ai senatori la posizione unitaria di Anci e Upi. “La nostra proposta – ha detto intervenendo in rappresentanza delle due associazioni – è di assegnare un ruolo essenziale e decisivo ad una Agenzia nazionale di riferimento che promuova, coordini, verifichi, valuti ed affianchi i territori, lasciando alle Province e alle Città metropolitane la gestione vera e propria dei servizi. L’agenzia nazionale avrà il compito strategico di definire standard e livelli di prestazioni uguali per tutto il Paese: a Province e Città metropolitane resterà la gestione centri per l’impiego. Le politiche attive  - ha detto - richiedono infatti servizi che conoscano e rispondano al territorio ed alle sue peculiarità e potenzialità e che riconoscano le diversità e specificità delle persone e delle imprese sul territorio. Accanto a questo – ha aggiunto Chiama – chiediamo che nel Job Act si espliciti con norme chiare l’obbligo della condizionalità , che obbliga chi riceve un sussidio di disoccupazione a partecipare ad interventi di formazione e riqualificazione, pena la perdita del sussidio. E’ una misura che la Commissione Europea esorta da ben tredici anni l’Italia ad introdurre e che con il Job Act , che la afferma, deve essere tradotta in norme e servizi corrispondenti”.


(03-06-2014)
Barbara Perluigi
CERCA


AGENDA
Provincia di Piacenza “DARE, DIRE, FARE DI PIÙ SENZA ESSERE EROI”, FLASH MOB PER LA GIORNATA NAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE.
mar 21 nov 2017
Martedì 21 Novembre 2017 alle ore 11,00 in Provincia, Conferenza stampa di presentazione.
Le società a partecipazione pubblica alla luce delle ultime novità normative e delle nuove linee guida ANAC
mer 13 dic 2017
Seminario promosso da Upi, Upi Emilia Romagna e Provicnia di Reggio Emilia - Mercoledì 13 dicembre 2017 ore 9.00-13.30, Università di Modena e Reggio Emilia, Palazzo Dossetti, Aula Magna Manadori, Viale Allegri 9, Reggio Emilia

UPI Social Network


Dowload Documentazione