Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Istituzioni e Riforme
| Condividi:

La Provincia di Potenza invitata dalle Nazioni Unite (senza spese per l'ente e per l'Italia) alla 3° Conferenza Mondiale sulla riduzione del rischio dei disastri

Gia in gennaio la Provincia aveva ricevuto il riconoscimento dallo Speciale Rappresentante del Segretario Generale dell'ONU, Margareta Wahlström.

La Provincia di Potenza, partecipa alla 3^ Conferenza Mondiale delle Nazioni Unite sulla Riduzione del Rischio di Disastri che si terrà a Sendai, (Giappone), in virtù del riconosciuto ruolo di guida e capofila del sistema delle autonomie locali nelle politiche della Resilienza territoriale ed urbana e della prevenzione dei rischi, così come riconosciuto, lo scorso mese di Gennaio, dallo Speciale Rappresentante del Segretario Generale dell'ONU, Margareta Wahlström.

Invitato dalle Nazioni Unite, Il Presidente dell'Upi di Basilicata e della Provincia di Potenza, Nicola Valluzzi, che sarà relatore ufficiale in due sessioni della Conferenza Internazionale.

L'ente lucano rappresenterà il risultato del lavoro condotto nei mesi scorsi con il coinvolgimento dei vari gruppi sociali e di interesse delle m100 comunità locali della Provincia.

Le proposte ed i suggerimenti forniti dai gruppi rappresentativi di genere, generazioni, migranti, disabili, categorie professionali e del volontariato saranno oggetto di specifiche discussioni nell'ambito dei lavori della Conferenza.

Un dialogo attivo sotto forma di piattaforme di condivisione delle informazioni e scambi coordinati tra rappresentanti nazionali e locali di governo, sono stati infatti la carta vincente che l'ente di Area vasta, nella sua dinamica di coordinamento delle politiche territoriali, insieme ai sindaci ha messo in campo con il Piano Strutturale Provinciale, anticipando di fatto quella che sarebbe stata la riforma dell'Ente locale.

A guidare il processo, il Dirigente dell'Ufficio Pianificazione della Provincia di Potenza, Alessandro Attolico, che a sua volta coordinerà i lavori del workshop preparatorio del giorno 13, alla vigilia della manifestazione di apertura e susseguentemente di quelli previsti il 15 e 16 e 17 sempre nella Convention di Sendai e che, in particolare, è invitato a relazionare nel corso di una specifica riunione di coordinamento dei Role Model e Champions dell’ONU ed a coordinare un Public Event sul processo che ha portato la Provincia di Potenza al riconoscimento di modello mondiale per la resilienza inclusiva e la sicurezza territoriale.

 

Un dialogo aperto quello tra attori pubblici e privati, in programma a Sendai, che consentirà l'identificazione delle necessarie azioni congiunte.

Lo scambio di idee e di esperienze, sia a livello nazionale che locale, è stata dunque la scelta fatta dalla Provincia di Potenza che può anche contribuire allo sviluppo di normative e di politiche su larga scala capaci incentivare investimenti sensibili ai rischi.

Altra questione che sarà trattata invece è l'urbanistica e la gestione del territorio che sono al centro della Resilienza urbana. La pianificazione urbana e la gestione del territorio, possono contribuire ad allineare la visione di crescita futura con l'idea di sviluppo sostenibile a lungo termine, in modo che i nuovi rischi siano ridotti al minimo. Gestire l'esposizione dello sviluppo urbano ai rischi rimarrà uno dei fattori chiave. La pianificazione urbana e la gestione del territorio sono processi politici che devono coinvolgere diversi attori per garantire equità nell'accesso alle opportunità e ai servizi urbani, compresa la responsabilizzazione dei cittadini e la partecipazione attiva dei gruppi sociali più vulnerabili.

 

 

La partecipazione alla Conferenza mondiale dei rappresentanti la Provincia di Potenza è stata finanziata da Unisdr e progetti europei Re Mida e Renergy senza alcun esborso per il bilancio dell'Ente.


(13-03-2015)
Ufficio stampa Provincia di Potenza
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione