Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Politiche giovanili
| Condividi:

Upi FVG : Giovani e Ict, un approccio consapevole per avvicinarli alle istituzioni e all’Ue

foto Al via il Progetto CTA, Comunicazione Tecnologica Attiva. Iniziativa delle Province del Fvg coordinate dall’Upi

Formare i giovani all’impiego consapevole degli strumenti dell’Ict, information comunication tecnology per renderli cittadini responsabili ma anche più vicini alle istituzioni e attuatori delle strategie dell’Europa per la crescita e lo sviluppo (Ue2020). E’ l’obiettivo del progetto CTA-Comunicazione Tecnologica Attiva che coinvolge le quattro Province del Fvg con l’Upi Fvg quale capofila. Incluso nell’iniziativa BE@CTIVE, promossa dall’Unione delle Province d’Italia (Upi) e cofinanziata dall’Agenzia Nazionale Giovani (ANG), il progetto CTA è stato presentato oggi a palazzo Belgrado, sede della Provincia di Udine. Al fianco dei partner istituzionali (il presidente Pietro Fontanini e l’assessore alle politiche sociali Elisa Battaglia per la Provincia di Udine, gli assessori alle politiche giovanili Elisa Coassin per Pordenone e Federico Portelli per Gorizia, il direttore dell’Upi Fvg Fabrizio Cigolot), l’iniziativa si avvale della partecipazione dell’Associazione Tetraparaplegici FVG Onlus (presente Rosanna Menazzi) e dell’Isis “Vincenzo Manzini” (presente il dirigente scolastico Giuseppe Santoro).

Destinatari della progettualità sono i ragazzi tra i 16 e i 19 anni che frequentano le scuole superiori. Verranno coinvolti dai 3 ai 4 mila studenti per un totale di una decina di istituti interessati. A loro verranno proposti moduli didattici finalizzati all’acquisizione di competenze specifiche nell’ambito dell’Ict come, a esempio, creare un video, progettare un’app o realizzare un blog. A inaugurare il primo di questi percorsi formativi che prevede anche workshop e lavori di gruppo, sarà l’Isis Manzini di San Daniele del Friuli, in qualità di partner promotore. Tra le scuole che in provincia di Udine sperimenteranno questo percorso anche lo Zanon di Udine e il Mattei di Latisana.  “L’obiettivo – ha ricordato l’assessore alle politiche giovanili della Provincia di Udine, Elisa Battaglia - è far maturare nei ragazzi la curiosità per le Ict oltre l’aspetto ludico-amatoriale per fare in modo che questi strumenti facilitino il loro collegamento con le istituzioni, la pubblica amministrazione, il loro coinvolgimento e la loro partecipazione consapevole alla vita della propria comunità. Verranno anche stimolati nell’elaborazione di un’idea progettuale scritta in base all’approccio europeo e quindi successivamente candidabile ai bandi dell’Ue”. Dedicata  alla crescita sostenibile la seconda parte del progetto. I temi affrontati saranno quelli della mobilità sostenibile, dei sistemi di trasporto intelligenti legati alle Ict; la riduzione dei consumi e dei costi sociali legati alla guida e alla sicurezza stradale e alla salvaguardia degli utenti deboli della strada. Previste in questo modulo esercitazioni di Guida Ecodrive Italia® e Guida Anticipativa® per gli studenti neopatentati, un’occasione per i giovani per misurarsi con la guida, ma soprattutto con la sicurezza stradale affinché i neo-autisti possano essere portatori di un messaggio positivo verso le famiglie e gli amici. Focus della terza parte del progetto, la crescita inclusiva nell’ambito della quale gli incontri formativi affronteranno i temi dell’inclusione sociale partendo dal processo di integrazione europea. In questo contesto s’inserisce l’intervento dell’Associazione Tetraparaplegici Onlus in qualità di testimonial di vita per la promozione della cultura dell’accessibilità, dell’inclusione sociale, dell’aggregazione e della creazione di rete fra cittadino-istituzione-società. Soddisfazione per l’avvio del progetto, la sinergia tra le Province nell’organizzazione delle varie attività (che prevedono anche workshop di approfondimento), l’adesione delle scuole e dei docenti è stata messa in luce da tutti i presenti. In particolare, l’assessore Portelli ha evidenziato come la scelta di ospitare a Gorizia il workshop sulla crescita inclusiva sia in perfetta sintonia con la tradizione e le caratteristiche del territorio; sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore Coassin di Pordenone dove si svolgerà il workshop sulla crescita intelligente. “Iniziativa che ben si integra con la vocazione e i progetti di innovazione, industrializzazione e sviluppo della Destra Tagliamento” ha aggiunto Coassin rimarcando che gli studenti avranno modo di acquisire competenze sull’europrogettazione, nozioni utili per il loro futuro di cittadini ma anche di amministratori. “Il progetto rappresenta una proposta qualificante per la nostra scuola che sperimenta da tempo l’uso delle nuove tecnologie” ha sottolineato il dirigente del Manzini mentre il direttore dell’Upi Fvg Fabrizio Cigolot ha evidenziato l’opportunità data ai ragazzi di conoscere nuove modalità di comunicazione, le attività delle istituzioni e i riflessi nella vita delle comunità.

Per ciascun intervento formativo verrà realizzato un concorso a tema per elaborare contenuti Ict da parte dei ragazzi destinatari della formazione; è stato inoltre creato un sito web (www.progettocta.it) che sarà interattivo e collegato ad annessi spazi sui principali social network.

 


(16-03-2015)
Ufficio Stampa Upi FVG
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione