Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Politiche giovanili
| Condividi:

Politiche giovanili: Antonelli “Valorizzata la rete delle Province. Scuole e Comuni al centro dei progetti”

foto I report dei Progetti AzioneProvinceGiovani, No Bulls Be Friends e Be@ctive

Promuovere progetti di politiche giovanili che, valorizzando le reti dei Comuni, coinvolgono le scuole e i ragazzi di tutto il territorio.

Questo l’obiettivo degli interventi realizzati dalle Province attraverso i fondi stanziati nell’ambito del programma AzioneProvinceGiovani nato dall’intesa tra il Dipartimento della Gioventù e l’Unione delle Province d’Italia.

“Il ruolo delle Province – ha detto il Direttore Generale dell’Upi Piero Antonelli, intervenendo in una conferenza stampa sui progetti del Dipartimento per la gioventù con il Sottosegretario Luigi Bobba - è proprio quello di  promuovere sistemi di reti tra Comuni, favorendo in questo modo l’utilizzo pieno delle risorse a diposizione su tutto il territorio.

Lo dimostrano i progetti No Bulls Be Friends e Be Active che vedono impegnate le Province per quest’anno e che hanno coinvolto, su 44 progetti finanziati, 68 Province insieme a:  Comuni, istituti scolastici superiori, le Asl, le Università, le Associazioni di volontariato e le fondazioni teatrali.  In totale nel 2015 saranno coinvolti oltre 180 soggetti partner”.

“Le politiche giovanili – ha sottolineato il Direttore dell’Upi – non possono che essere tradotte in interventi trasversali, che riguardano tutte le tematiche al centro delle amministrazioni, dall’ambiente alla scuola, dal sociale alla sicurezza stradale, dallo sviluppo economico alla promozione dell’imprenditorialità. Quest’anno le Province sono impegnate nei progetti per il contrasto al bullismo e nella promozione delle innovazioni tra i giovani. E’ evidente che questo patrimonio di capacità progettuale e costituzione di reti virtuose non deve andare disperso: la riforma degli enti di Area Vasta, che assegna alle Province la funzione di istituzione di assistenza tecnica e progettuale ai Comuni – ha concluso Antonelli – può trovare proprio nel contesto dei programmi per le politiche giovanili il punto di partenza della sperimentazione della gestione integrate dei servizi ai cittadini. Una Provincia dei Comuni in grado di consentire a tutto il territorio di fruire delle opportunità offerte dalle risorse nazionali ed europee”. 

In allegato, le schede di report su AzioneProvinceGiovani, No Bulls Be Friends e Be@ctive


(15-04-2015)
Barbara Perluigi

Documenti
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione