Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Finanza e fiscalità locale
| Condividi:

Rinegoziazione Mutui: il Presidente Variati "Prima risposta, continuerò confronto con Governo"

foto La lettera inviata alle Province

Accedere alla rinegoziazione dei mutui anche in assenza di bilancio di previsione approvato e utilizzare i risparmi ottenuti per gli equilibri di bilancio, anche con riferimento alla parte corrente. Queste le richieste avanzate al Governo dal Presidente dell'Upi, Achille Variati e che dovrebbero trovare spazio nel decreto enti locali in discussione a breve in Consiglio dei Ministri.

Lo scrive il Presidente in una lettera inviata oggi a tutte le Province, nella quale sottolinea come questi interventi "dovrebbero assicurare la piena operatività della procedura di rinegoziazione dei mutui con la Cassa Depositi e Prestiti, prevista  legge di stabilità 2015".

"Ho avanzato queste due richieste dell'UPI al Governo - prosegue la lettera - in questa delicata fase di riorganizzazione istituzionale" per "rendere più sostenibile possibile la manovra prevista dalla legge di stabilità".

Variati poi ricorda come "Cassa Depositi e Prestiti ha già previsto una proroga dei termini e delle scadenze per le procedure di rinegoziazione, al 1^ giugno (anziché 22 maggio) per l’adesione alle operazioni, e al 5 giugno per la ricezione della documentazione in originale (anziché 27 maggio), ciò per garantire agli enti il tempo necessario alla verifica delle condizioni di rinegoziazione dei prestiti indicati dall’ente, nonché per approntare la necessaria documentazione, termini che potrebbero essere modificati qualora il decreto dovesse slittare di qualche giorno".

Il Presidente quindi sollecita le Province "a predisporre fin da subito le procedure e gli atti necessari previsti per l’adesione alla proposta di rinegoziazione" e ad attivarsi quanto prima per poter cogliere questa importante opportunità.

"Mi rendo conto - conclude Variati - che questa è solo una prima risposta, certamente non esaustiva, alle tante esigenze delle Province e per questo nei prossimi giorni proseguirò il confronto serrato con Governo e Parlamento, per riuscire ad ottenere gli ulteriori interventi urgenti e necessari per il sistema delle aree vaste"

In allegato, il testo della lettera


(25-05-2015)
Barbara Perluigi - Luisa Gottardi

Documenti
CERCA


AGENDA

UPI Social Network


Dowload Documentazione