Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Istituzioni e Riforme
| Condividi:

DDL Madia, Filippeschi “La riforma della PA sia coerente con la riforma delle Province”

foto Audizione alla Camera dei Depuitati: consegnato documento unitario Anci Upi

“Questa riforma, che vuole riorganizzare la pubblica amministrazione, semplificando il sistema e valorizzando il capitale umano di tutte le istituzioni, deve essere coerente e  coordinata alla riforma delle Aree Vaste, e, anzi, può rappresentare il consolidamento del processo avviato con la Legge Delrio”

Lo ha detto il Presidente e Sindaco di Pisa, Marco Filippeschi, intervenendo per l'Ufficio di Presidenza dell'Upi all'audizione alla Camera sul Disegno di Legge sulla “Riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”.

“Bisogna dare massima coerenza tra il ridisegno dell'amministrazione statale e periferica e quello in atto della riforma dei nuovi Enti di area vasta. Proprio sui temi della semplificazione, i nuovi enti di area vasta possono essere messi alla prova per il loro ruolo di Case dei Comuni, promuovendo la gestione di servizi e funzioni associati, valorizzando il potenziale delle Centrali Uniche di committenza con risparmi e garanzia di servizi su tutto il territorio,  sostenendo i processi di unioni e fusioni dei Comuni. 

I nuovi enti di area vasta  guidati dai Sindaci si stanno mettendo in gioco su questi temi, valorizzando nei loro statuti questo, anche in assenza di legislazione regionale che promuova queste opportunità. Il Parlamento può intervenire attraverso questo disegno di legge per sostenere, rilanciare e consolidare questo percorso, anche individuando le dimensioni territoriali  ottimali dell’intero sistema della pubblica amministrazione centrale, periferica  e delle Autonomie territoriali, per costruire un quadro coerente e di massima efficienza. Sollecito però il Parlamento- ha concluso Filippeschi rivolgendosi ai Deputati – a porre grande attenzione a quanto emerso anche nel referto della Corte dei Conti sullo stato dei bilanci provinciali, che appare in una situazione evidente di collasso finanziario, perché qualunque processo normativo, compreso questo disegno di legge, rischia di essere compromesso se non si trovano soluzioni alla situazione finanziaria degli enti”.

In allegato, il documento unitario ANCI - UPI consgenato alla Commissione Affari Costituzionali


(03-06-2015)
Barbara Perluigi

Documenti
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione