Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Servizi ai Comuni - SUA
| Condividi:

Provincia di Treviso, Stazione Appaltante: 80 Milioni di Euro Gestiti dalla Provincia per 61 Comuni nel 2015

foto Il Presidente Muraro: “La Provincia di Treviso continua svolgere il proprio ruolo di coordinamento del territorio"

Stazione Unica Appaltante: la Provincia di Treviso, nel 2015, ha gestito i lavori, servizi e forniture di ben 61 Comuni (e altri enti) per un totale di 80 milioni di appalti. Questo uno dei risultati illustrati oggi al seminario dal titolo "Focus Appalti", che ha approfondito le tematiche riguardanti l'Accordo Quadro e la Stazione Unica Appaltante per l'affidamento di servizi e forniture. L'evento era destinato a tutti gli amministratori e dipendenti degli enti locali, ai dirigenti e responsabili dei servizi quali acquisti, forniture, gare, contratti, economato, provveditorato e stazioni uniche appaltanti.

 

“La Provincia di Treviso continua svolgere il proprio ruolo di coordinamento del territorio – esordisce Leonardo Muraro, presidente della Provincia di Treviso – Sono 61 i Comuni aderenti. In tutto, si tratta di quasi 500.000 abitanti da amministrare sotto un'area vasta, in piena trasparenza, nell’ambito degli appalti”.

 

Premessa: in base al decreto legge del 24 aprile 2014, tutti i Comuni della Provincia di Treviso, fatta eccezione per il Comune Capoluogo, hanno l’obbligo di ricorrere a una stazione appaltante per l'acquisto di beni, servizi e lavori in appalto.

 

I numeri: ben 61 Comuni su 95, al momento, hanno scelto la Provincia di Treviso quale centrale di committenza, rappresentanti quindi 490.000 abitanti. A questi si aggiungono due IPAB (Istituti Pubblici di Assistenza e Beneficienza) e 1 Comunità Montana. Dal 2015 quindi la Provincia di Treviso, quale Stazione Unica Appaltante, ha seguito 57 procedure di gara per lavori e servizi di ingegneria, 70 gare per acquisizione di beni e servizi per un totale complessivo di circa 80 milioni di euro di importi.

 

I Comuni e le Ipab aderenti: Arcade, Borso del Grappa, Breda di Piave, Cappella Maggiore, Carbonera, Casale Sul Sile, Castelfranco Veneto, Cessalto, Cimadolmo, Codognè, Colle Umberto, Cordignano, Cornuda, Crespano del Grappa, Fontanelle, Fregona, Gaiarine, Giavera del Montello, Godega di Sant'Urbano, Gorgo al Monticano, Istrana, Loria, Mansuè, Mareno di Piave, Maser, Maserada sul Piave, Mogliano Veneto, Motta di Livenza, Nervesa della Battaglia, Oderzo, Ormelle, Orsago, Pederobba, Ponte di Piave, Portobuffolè, Quinto di Treviso, Salgareda, San Fior, San Polo di Piave, Sarmede, Susegana, Trevignano, Valdobbiadene, Vazzola, Vidor, Volpago del Montello, Zenson di Piave, Zero Branco, Paderno del Grappa, Fonte, Castelcucco, Caerano San Marco, Crocetta del Montello, Moriago della Battaglia, Sernaglia della Battaglia, Tarzo, San Vendemiano, Santa Lucia di Piave, Chiarano, Follina (pre adesione), Revine Lago (pre adesione), le IPAB Asoli Umberto I di Castelfranco Veneto e Gris di Mogliano (pre adesione), l’Unione Montana Prealpi Trevigiane.


(23-03-2016)
Ufficio stampa Provincia Treviso
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione