Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | Multimedia | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Scuola Formazione Lavoro
| Condividi:

Edilizia scolastica: inaugurata la nuova palestra del liceo scientifico “Vallisneri” di Lucca

foto La Provincia ha investito 800mila euro di cui 670mila di contributi statali. C'è anche una parete esterna per l'arrampicata.

Nel vasto e articolato complesso scolastico del Liceo scientifico “Vallisneri” di Lucca, a S. Anna, è praticamente impossibile non scorgere il grande edificio rosso carminio affiancato al nuovo padiglione della scuola realizzato quattro anni fa dalla Provincia e agli altri impianti sportivi all'aperto. La palestra grande della scuola più popolosa del territorio provinciale (quasi 1.400 iscritti) è ora nuova di zecca dopo un accurato intervento di recupero, di messa in sicurezza (anche antisismica), di riqualificazione e restyling funzionale realizzato dall'amministrazione provinciale tra la fine della primavera e i giorni scorsi.

La nuova palestra del Vallisneri è stata inaugurata oggi (lunedì 17 ottobre) alla presenza del presidente della Provincia Luca Menesini, del consigliere provinciale delegato alle scuole belle Renato Bonturi, degli altri consiglieri provinciali Adolfo Del Soldato ed Enzo Giuntoli, dell'assessore allo sport del Comune di Lucca Celestino Marchini, del dirigente dell’Ufficio scolastico per i territori di Lucca e Massa Carrara Donatella Buonriposi. Presenti, inoltre, il direttore della Struttura di Missione per l’Edilizia Scolastica presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri Filippo Bonaccorsi, i rappresentanti del Ministero per l'Istruzione e la ricerca, Stefano Tacconi della Giunta regionale del CONI, il presidente della Fondazione Cassa d Risparmio di Lucca Arturo Lattanzi, il dirigente del Servizio edilizia scolastica della Provincia Francesca Lazzari, coi tecnici Saletti, Bassetti, Montecchi e Ferrucci, nonché il dirigente scolastico del “Vallisneri” Monica Ceccherelli con alcuni professori della scuola e i rappresentanti di alcune società sportive del territorio.

“L'impegno che mi sono preso assumendo la guida della Provincia dei Sindaci – dichiara il presidente Menesini - era quello di garantire massima efficienza e funzionalità nei settori rimasti di competenza di Palazzo Ducale, come le scuole superiori. La sicurezza degli istituti scolastici ma anche il loro decoro come l'adeguamento degli spazi alle esigenze didattiche di oggi rappresentano una priorità della Provincia che sta continuando ad investire risorse proprie e finanziamenti di provenienza statale e regionale in questo importante settore. L'inaugurazione odierna è l'ennesima conferma che stiamo lavorando nella giusta direzione, nell'interesse di tutti i cittadini”.

La palestra, costruita alla fine degli anni ’70, era rimasto l’unico edificio del padiglione prefabbricato non ancora adeguato dalla Provincia. Dal 2011 al 2014, infatti, grazie ai contributi della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, è stato rifatto, ampliato e adeguato sotto il profilo strutturale ed impiantistico il nucleo più grande di questo spazio scolastico, a cui si è aggiunta anche la cosiddetta “transiberiana”, il tunnel (ora multicolore) che unisce il padiglione in muratura a quello più recente. La palestra sino alla fine della primavera scorsa (quando sono iniziati i lavori di riqualificazione) presentava evidenti segni del tempo con le pareti del rivestimento esterno deteriorate e non efficienti dal punto di vista termico-acustico. Altri problemi riguardavano gli spogliatoi (infiltrazioni d'acqua), mentre il campo da gioco presentava un fondo non perfettamente complanare e comunque usurato. L'impianto, infatti, è utilizzato nelle ore mattutine dagli studenti del liceo e, in quelle pomeridiane, dalle società sportive, soprattutto di basket che ora potranno nuovamente contare sull'utilizzo della palestra per gli allenamenti.
L'intervento di adeguamento e messa in sicurezza progettato e curato dalla Provincia ha riguardato il miglioramento energetico dell’involucro edilizio con il rifacimento delle coperture mediante la posa di uno strato di isolamento (coibentazione) e di impermeabilizzazione, mentre le pareti verticali sono state caratterizzate da un rivestimento “a cappotto” con finitura esterna in lamiera di acciaio verniciata in colore rosso. La struttura – che oggi si colloca in classe energetica A - è stata adeguata alle norme antisismiche secondo i dettami delle normative vigenti dal 2008 sulle tecniche delle costruzioni: ecco infatti la grande U rovesciata in acciaio che “avvolge” la parte centrale dell'edificio.
La palestra – dotata di nuovi infissi a taglio termico mentre, sul lato ovest dell'impianto, sono state ricavate anche delle nuove finestre - è ora più funzionale e sicura, con il riscaldamento a pavimento esteso all’intera superficie degli spogliatoi, e con un aspetto estetico sia interno che esterno (grazie anche all'uso di colori vivaci) molto gradevole.
Inoltre sono stati completamente rifatti gli spogliatoi (adeguati alle norme CONI) e i servizi igienici con le docce alimentate da acqua calda prodotta da pannelli solari sistemati sulla copertura, nonché gli spazi accessori per infermeria e due spogliatoi arbitri. Il piano di gioco della palestra è stato ricostruito completamente migliorandone la funzionalità. La nuova pavimentazione in resina gommata è specificamente idonea all'attività fisica e all'attività di gioco di basket e pallavolo. Nuovi anche i tabelloni e i canestri da basket. Completamente nuova l’illuminazione eseguita con apparecchi a led che, sul campo di gioco, assicurano il livello di illuminazione richiesto dal CONI per gli impianti agonistici. Nuove anche le attrezzature e gli arredi degli spogliatoi.
La dotazione dell’impianto, aperto anche allenamenti di atleti delle società sportive, è stata completata da un defibrillatore donato dalla Farmacia Maffei di Sant’Anna. L'apparecchio è stato installato nel corridoio degli spogliatoi in posizione di pronta disponibilità.

Tra gli altri aspetti da segnalare: l'installazione di una parete esterna da arrampicata (climbing walls) che potrà essere utilizzata esclusivamente sotto il controllo di personale specializzato. Quest'ultima struttura (che sul lato ovest copre la U d'acciaio rovesciata installata per le norme antisismiche) è l'unica di tal genere in una scuola superiore del territorio. Presenti all’inaugurazione, in questo contesto, anche i rappresentanti della Scuola di alpinismo, scialpinismo e arrampicata libera della sezione del CAI di Lucca con il fondatore Faliero Macarini, il segretario Orlando Vanni, il vicedirettore Bruno Barsuglia e Massimo Tardelli che, dopo aver manifestato l’apprezzamento per l’installazione della parete di arrampicata, hanno dato una dimostrazione per l’utilizzo della stessa offrendo altresì la disponibilità a fare un corso formativo per il personale che utilizzerà l’impianto.
A corredo dell'intervento sulla palestra è stato eseguito anche il rifacimento dell’area esterna con la nuova pavimentazione del vialetto di accesso dotato di un sistema di illuminazione ad incasso mentre, sull’altro lato, è stata ripristinata la corsia per il salto in lungo con fossa di caduta e due corsie per la corsa (100 m.).   

L'investimento. La Provincia ha investito complessivamente per l'adeguamento degli impianti sportivi del Vallisneri 800 mila euro, fra la ristrutturazione della palestra e la riqualificazione dei campi sportivi esterni inaugurati la scorsa primavera: 1 campo di basket con fondo in cemento e resina sintetica, 1 campo da pallavolo in erba sintetica, 2 campi da tennis, nuove recinzioni e nuovo impianto di illuminazione esterno. L’intervento è stato finanziato per circa 670 mila euro con fondi statali (cosiddetti Mutui BEI). La Provincia si è assicurata tale finanziamento grazie al buon posizionamento dell’intervento nella graduatoria del Piano Triennale Regionale 2015-2017 di Edilizia Scolastica a seguito della candidatura del progetto sul Bando emanato dalla Regione Toscana nel febbraio 2015. Ulteriori 130 mila euro per opere integrative, sistemazioni esterne, attrezzature e arredi sono stati destinati dalla Provincia attingendo ai propri fondi di bilancio.

La Provincia nel corso di questi ultimi anni ha investito oltre 4,5 milioni di euro per l'adeguamento del Vallisneri. Alle risorse per gli impianti sportivi, infatti, vanno aggiunti i 3,3 milioni di euro utilizzati per la realizzazione del nuovo padiglione prefabbricato e i 365mila euro per il corridoio “Transiberiana” multicolore. In questo contesto lo scorso anno sono stati portati a termine anche altri lavori di miglioramento e decoro delle parti comuni della scuola come l'atrio principale, i corridoi del piano terra, la biblioteca, la razionalizzazione degli spazi di segreteria e il restauro del gruppo scultoreo posto a lato dell’ingresso principale con la tinteggiatura del cancello di ingresso.

L'ultimo tassello dei lavori programmati e già finanziati che manca al mosaico del “nuovo Vallisneri” è rappresentato adesso dalla riqualificazione della palestra piccola (nel padiglione in muratura) per la quale la Provincia ha ottenuto dal Credito Sportivo un finanziamento con un mutuo a tasso agevolato di 300mila


(17-10-2016)

Ufficio stampa Provincia Lucca
CERCA



UPI Social Network


Dowload Documentazione